Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il pianista russo Grigory Sokolov suona al Comunale di Modena

Il pianista russo Grigory Sokolov suona al Comunale di Modena

Il 14 febbraio con un programma dedicato a Purcelle Mozart

MODENA, 13 febbraio 2023, 15:45

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nei suoi recital porta gli ascoltatori a stretto contatto con la musica, trascendendo l'esibizionismo tecnico per rivelare significati spirituali più profondi: le poetiche interpretazioni Grigory Sokolov, che prendono vita durante l'esecuzione con un'intensità quasi mistica, scaturiscono dalla profonda conoscenza delle opere che fanno parte del suo vastissimo repertorio. Il pianista russo torna ad esibirsi in Italia, il 14 febbraio alle 20.30 al Teatro Comunale Pavarotti-Freni di Modena, con musiche di Henry Purcell e Wolfgang Amadeus Mozart, mostrando ancora una volta che "la natura irripetibile della musica suonata dal vivo rimane centrale per la comprensione della bellezza espressiva e dell'irresistibile onestà dell'arte".
    Tra gli amanti del tastiera, Sokolov è considerato uno dei massimi pianisti di oggi, un artista ammirato per la sua introspezione visionaria, la sua ipnotica spontaneità e la sua devozione senza compromessi alla musica. Nato a Leningrado, oggi San Pietroburgo, a 12 anni ha tenuto il suo primo recital e il suo prodigioso talento è stato riconosciuto nel 1966 quando, a soli sedici anni, è diventato il più giovane musicista di sempre a vincere il primo premio al Concorso Internazionale Ciajkovskij di Mosca. Nel corso della sua carriera si è esibito con le più prestigiose orchestre prima di decidere di dedicarsi esclusivamente al recital per pianoforte solo. Grigory Sokolov tiene circa settanta concerti ogni stagione, immergendosi completamente in un singolo programma e presentandolo in tutte le principali sale d'Europa. Prima di ogni esibizione è solito passare molte ore di studio sul palcoscenico per capire la natura e le possibilità dello strumento con cui dovrà condividere il momento del concerto, che ogni volta conclude concedendo numerosi bis.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza