Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Minorenne abusata in pineta, quattro giovani verso il processo

Minorenne abusata in pineta, quattro giovani verso il processo

Procura Ravenna ha chiuso indagine dopo denuncia di una 14enne

RAVENNA, 20 gennaio 2023, 09:32

Redazione ANSA

ANSACheck

La Procura di Ravenna ha notificato un avviso di conclusione indagine a quattro giovani di Bologna tra i 19 e i 22 anni, tra cui due fratelli, con l'accusa di violenza sessuale di gruppo su una 14enne abusata in pineta a Milano Marittima, sul litorale ravennate. La vicenda - secondo quanto riportato dal Resto del Carlino - risale al 7 agosto 2021.
    Quella notte la minore, dopo avere bevuto molto alcol, era entrata in un locale rivierasco assieme a un'amica. È qui che aveva incrociato il gruppo dei bolognesi uscendo poi una prima volta all'esterno per sedersi su una panchina. L'amica questa volta era riuscita ad allontanare i quattro ritenendo le loro avance troppo insistenti. Ma una volta tornata dentro, la 14enne aveva ricevuto la chiamata di uno dei quattro, a cui aveva dato il numero di telefono, il quale le chiedeva di fare due chiacchiere nella vicina pineta. Però una volta qui, era stata raggiunta anche dagli altri tre e tutti - secondo le verifiche della polizia coordinate dal Pm Angela Scorza - avevano abusato di lei a turno approfittando anche del suo stato dovuto all'alcol. La minore non aveva parlato subito dell'accaduto: solo ad autunno a scuola avava trovato il coraggio di confidarsi. Le conseguenti indagini della squadra Mobile ravennate sono partite dal numero di cellulare del primo sospettato per poi allargarsi, anche tramite un suo canale YouTube, alla cerchia di amici e arrivare così agli altri tre indagati. La 14enne nel corso di due incidenti probatori, ha infine riconosciuto i quattro confermando la violenza di gruppo subita.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza