Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mostra racconta Roy Lichtenstein nel centenario nascita

Mostra racconta Roy Lichtenstein nel centenario nascita

Oltre 50 opere esponente americano Pop Art da febbraio a Parma

PARMA, 09 gennaio 2023, 10:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Parma celebra il centenario della nascita di Roy Lichtenstein, uno dei maggiori interpreti dell'arte del XX secolo e maestro della Pop Art, con una mostra a Palazzo Tarasconi dall'11 febbraio al 18 giugno. La rassegna, 'Variazioni Pop', curata da Gianni Mercurio, presenta i numerosi temi affrontati dall'artista americano scomparso nel 1997 attraverso una selezione di oltre 50 opere (edizioni e serigrafie, sperimentazioni su metallo, tessuti e plastica, oltre a fotografie e video) provenienti da collezioni europee e americane.
    Anche se i suoi esordi nella litografia e nella xilografia risalgono al 1948, seguiti a distanza di un biennio dalle stampe all'acquaforte e acquatinta, fu dopo il periodo "eroico" della pop art, la prima metà degli anni Sessanta, che il suo lavoro e la sperimentazione nel campo della riproducibilità tecnica affiancarono sistematicamente quello della pittura. Lichtenstein ha lavorato ai suoi soggetti senza mai sovrapporre nello stesso momento serie diverse, dedicando a ciascuna un periodo circoscritto di lavoro. La mostra, seguendo un andamento principalmente cronologico che coincide con uno sviluppo tematico, ripercorre la sua carriera artistica dagli anni Sessanta, con i suoi temi e generi, fumetti e pubblicità, la natura morta, il paesaggio, le incursioni nell'astrazione e nelle forme dei grandi maestri, gli interni bidimensionali, fino alla serie dei nudi femminili.
    L'esposizione apre l'anno che Palazzo Tarasconi dedicherà all'America e alla Pop Art: da settembre il tributo a questa corrente artistica continuerà con la mostra 'Keith Haring.
    Radiant Vision'.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza