Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Emilia-Romagna
  1. ANSA.it
  2. Emilia-Romagna
  3. La Rotterdam Philharmonic Orchestra in tournée in Italia

La Rotterdam Philharmonic Orchestra in tournée in Italia

Il 30 novembre a Reggio Emilia, il 2 dicembre a Brescia

Uno dei complessi sinfonici internazionali più conosciuti, la Rotterdam Philharmonic Orchestra arriva in Italia per una brece tournée il 30 novembre alle 20.30 al Teatro Valli di Reggio Emilia e il 2 dicembre alle 20 al Teatro Grande di Brescia. L'Orchestra olandese sarà guidata dal suo direttore musicale Lahav Shani con la partecipazione del pianista Yefim Bronfman in un programma che comprende il Concerto N. 3 per pianoforte e orchestra in do minore di Beethoven e la Sinfonia N. 9 in re minore di Anton Bruckner.
    I due protagonisti della serata sono due musicisti che godono di larghissima stima: il russo-israeliano Yefim Bronfman si è imposto come uno degli interpreti più importanti degli ultimi decenni, grazie alle sue doti e alla sua tecnica, specialmente orientato al repertorio romantico e tardo-romantico; il trentatreenne pianista e direttore Lahav Shani, proveniente da Israele ha avuto una carriera folgorante che lo ha portato in questi ultimi anni alla nomina a direttore principale della Rotterdam Philharmonic Orchestra e sul podio delle maggiori orchestre del mondo.
    Il programma scelto, molto corposo, è caertamente di grande richiamo. Completato nel 1802, il Terzo concerto per pianoforte è quello in cui Beethoven afferma con assoluta evidenza la propria concezione sinfonica del concerto solistico. Iconico e emblematico del lato eroico della scrittura beethoveniana, l'immediato successo ne ha fatto per tutto l'Ottocento il suo concerto pianistico più eseguito. E proprio come Beethoven, anche Bruckner non poté oltrepassare la soglia del numero nove fissata dal suo illustre predecessore, Beetheven appunto, e la sua Nona, ultima sinfonia da lui composta, rimase incompiuta.
    Eppure le sue proporzioni sono colossali: tre movimenti spalancati vertiginosamente su territori misteriosi e fino ad allora inesplorati dalla musica sinfonica. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna


        Modifica consenso Cookie