Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Camminate sul lago ghiacciato, denunce ai Forestali

Camminate sul lago ghiacciato, denunce ai Forestali

Nel Reggiano segnalate anche moto e fuochi d'artificio sul Cusna

REGGIO EMILIA, 05 gennaio 2022, 11:56

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Persone che camminavano e ballavano pericolosamente sulla superficie ghiacciata del Lago Calamone, altre salite in vetta al Monte Prampa con le moto da enduro e fuochi d'artificio sparati sul Monte Cusna, in provincia di Reggio Emilia. Sono i comportamenti, documentati sui social, che ora il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano ha segnalato ai carabinieri forestali "affinché siano attivate le necessarie sanzioni ai responsabili".
    "Capiamo l'esigenza delle persone di tornare a vivere dopo la stagione delle limitazioni, per altro non concluse, per il Covid, ma quanto stiamo assistendo in questi giorni va oltre il legittimo e apprezzabile desiderio di vivere la montagna", ha detto Giuseppe Vignali, direttore del Parco Nazionale. "A differenza dello scorso anno, quando eravamo in lockdown per le festività natalizie, fortunatamente in Appennino sono tornati moltissimi turisti, anche per un solo giorno. Ma la natura non è solo un posto da visitare: è patrimonio di tutti, è casa nostra e in casa propria nessuno si sogna di fare eccessi, al contrario occorre essere e ci sentiamo responsabili".
    Nei giorni scorsi, anche Enrico Ferretti, sindaco di Ventasso - Comune nel quale si sono tenuti la maggior parte dei comportamenti rischiosi - aveva lanciato un appello sulla propria pagina Facebook: "Si raccomanda di non avventurarsi incoscientemente in tali pratiche che poco hanno a che fare col buonsenso, ricordando che la montagna va conosciuta e rispettata per essere vissuta in sicurezza".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza