Emilia-Romagna

Aeroporti: Ryanair progetta ripartenza, a Bologna 64 rotte

Marconi, da luglio ci aspettiamo ripresa, metà voli pre-Covid

Pensando all'estate e confidando "nell'implementazione dei programmi vaccinali dei prossimi mesi", come ha spiegato il direttore marketing Dara Brady, Ryanair ha presentato il programma dei prossimi mesi da Bologna "che diventa la seconda base più grande in Italia" per la compagnia di volo irlandese. Oltre a un nuovo aereomobile, che porta a 10 i mezzi basati all'Aeroporto Marconi, per un investimento da 100 milioni, "verranno fornite 64 rotte da Bologna - ha aggiunto Brady - tra cui 8 nuovi collegamenti per Billund, Budapest, Chania, Minorca, Oradea, Santorini, Sibiu e Paphos".
    Una "prospettiva positiva", in vista dei mesi estivi, "considerata la situazione attuale ancora molto critica - ha proseguito il direttore business aviation e comunicazione dell'Aeroporto di Bologna Antonello Bonolis - si tratta di un intervento progressivo: considerato l'andamento della pandemia e le restrizioni, ci dobbiamo aspettare aprile e maggio ancora timidi, per quanto riguarda voli e viaggiatori, giugno sarà un mese intermedio mentre confidiamo in una ripresa forte da luglio. Per 'forte' intendo che ci possiamo aspettare da un 40 al 60% dei voli rispetto allo stesso periodo pre-Covid".
    "Tutto" dipende "dall'accelerazione della campagna vaccinale - ha sottolineato Bonolis - siamo tutti al lavoro su strumenti che certifichino, per chi viaggia, lo stato di non pericolo. Chi si sposta per lavoro ha bisogno di un passaporto vaccinale o comunque di una certificazione per viaggiare, mentre per raggiungere i grandi numeri abbiamo bisogno di rassicurare i passeggeri. Tutto verrebbe risolto con una campagna di vaccinazione veloce". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie