Intelligenza artificiale per distanze Covid, premio a Unimore

Riconoscimento dal prestigioso summit europeo su Computer Vision

(ANSA) - MODENA, 05 SET - Riconoscimento internazionale per 'Inter-Homines', il sistema di intelligenza arrificiale per il calcolo delle distanze interpersonali in luoghi pubblici e per la previsione dei livelli di rischio da contagio Coronavirus sviluppato dal Centro interdipartimentale di Airi (Artificial Intelligence Research and Innovation Center) dell'Università di Modena e Reggio Emilia (Unimore).
    La European conference on computer vision (Eccv) che si è svolta a fine agosto da remoto con la partecipazione di 4mila esperti di Computer Vision, ha attribuito al progetto dell'ateneo emiliano il Best Demo Award, selezionandolo tra 42 lavori scientifici di ricercatori del mondo accademico e dell'industria mondiale (tra cui alcuni del calibro di Google, Facebook e Amazon) che durante la rassegna hanno presentato le loro dimostrazioni virtuali con video preregistrati che mostrano il funzionamento in tempo reale di un software di intelligenza artificiale.
    Il Best Demo Award è un premio istituito di recente, a partire dal 2012, ed è la prima volta che si assegna a un italiano, l'ingegner Matteo Fabbri, dottorando della Scuola internazionale Ict del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Unimore,.
    Inter-Homines è un sistema a supporto delle misure di prevenzione contro il Covid-19 che ha ricevuto un finanziamento dalla Regione Emilia-Romagna di quasi 120mila euro. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie