Emilia-Romagna

GdF scopre finta associazione sportiva

Accertata evasione per 300mila euro. Cinque lavoratori 'in nero'

(ANSA) - MODENA, 9 FEB - La Guardia di Finanza di Sassuolo ha scoperto una palestra che operava come finta associazione sportiva dilettantistica, ma che nascondeva una vera e propria attività commerciale con ingente fatturato e impiego di manodopera in nero. I riscontri eseguiti hanno consentito di recuperare a tassazione un imponibile occultato all'erario per oltre 250mila euro ed accertare violazioni all'Iva per oltre 50mila euro. Le Fiamme Gialle hanno anche riscontrato la presenza di cinque lavoratori completamente 'in nero', per i quali è stata comminata una sanzione pari a 30mila euro.
    Le finalità non lucrative formalmente espresse nello statuto (volte al libero associazionismo e al conseguimento di fini comuni dei 'soci', in realtà clienti) avevano garantito di beneficiare indebitamente del regime tributario di favore previsto per il 'terzo settore', ma l' 'associazione' di fatto - ha scoperto la GdF - si occupava a tempo pieno di "attività finalizzata esclusivamente al profitto".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie