Barumini ospita archeomostra e Sartiglia

Al Centro Giovanni Lilliu esposizioni sino al 31 ottobre

Redazione ANSA BARUMINI

BARUMINI - "I musei raccontano il territorio. Barumini, Villanovafranca, Villanovaforru" e "Sa Sartiglia: la Sardegna in una stella". Sono le due mostre allestite fino al 31 ottobre nel Centro Giovanni Lilliu di Barumini.
    La prima, dedicata all'archeologia in Marmilla è promossa dai Comuni di Barumini, Villanovafranca e Villanovaforru, realizzata in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna. Una esposizione temporanea di materiali archeologici del Civico Museo Archeologico "Genna Maria" di Villanovaforru e del Civico Museo Archeologico "Su Mulinu" di Villanovafranca, reperti provenienti da alcuni dei contesti più importanti del territorio. La seconda è dedicata alla giostra equestre di antichissime tradizioni che si corre nel centro storico di Oristano.
    Il racconto si snoda tra pregiati abiti utilizzati dai cavalieri, maschere, stelle, spade, stocchi, strumenti usati per la corsa, coloratissime rosette che decorano i finimenti dei cavalli, video e filmati. Tre le sezioni: la vestizione, la corsa alla stella e le pariglie, straordinarie evoluzioni equestri. Ad arricchire la mostra l'installazione dell'artista oristanese Federico Fadda che riproduce una pariglia a grandezza naturale. La mostra è stata realizzata grazie alla collaborazione tra Fondazione Sa Sartiglia Onlus e Fondazione Barumini Sistema Cultura.
    "Le due mostre rappresentano il racconto di due aspetti della cultura sarda, così differenti tra loro, lontani geograficamente e temporalmente, ma proprio per questo complementari e parte integrante della nostra identità", ha sottolineato il sindaco di Barumini, Emanuele Lilliu, nel corso della inaugurazione che ha coinciso con 'Sa die de sa Sardigna'. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie