Restauro chiesa Villammare

Ricostruito anche l'antico altare in marmi policromi

Redazione ANSA VILLAMARE (SALERNO)

 VILLAMARE (SALERNO) - La chiesa della Madonna di Portosalvo a Villammare (Salerno) restituita ai suoi antichi splendori dopo importanti lavori di ristrutturazione e restauro. La caratteristica frazione turistica del comune di Vibonati si riappropria, così, del suo scrigno di storia e di spiritualità in cui viene venerata Maria Santissima di Portosalvo, protettrice dei pescatori. La chiesa, da quando ha riaperto i battenti, è diventata meta fissa dei fedeli in quanto sino al prossimo 8 settembre è stata eletta a Porta Santa della Misericordia per l'Indulgenza dell'Anno Santo. E sono numerosissimi i vacanzieri che visitano il luogo sacro attratti soprattutto dai recuperati affreschi e dal rinnovato altare. L'edificio sacro, di epoca ottocentesca, è stato, infatti, interessato sia a lavori di ristrutturazione della struttura della fabbrica antica, del campanile e degli intonaci esterni sia a interventi di restauro interni degli affreschi presenti sulle pareti e sul soffitto. Fra i recuperi più importanti figurano la ricostruzione, curata dal maestro della pietra Antonio Aumenta, dell'antico altare in marmi policromi al cui interno è stata ricollocata una statuetta originale ottocentesca. L'intervento di recupero, diretto dall'architetto Marco Ambrogi, è stato finanziato con i contributi della diocesi di Teggiano-Policastro, retta dal vescovo mons. Antonio De Luca.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie