Guida letteraria del gusto, da Gadda a Camilleri

A cura di Elena Pullè, un viaggio tra cibo, convivialità e anima

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 GEN - ELENA PULLE' (a cura di), GUIDA LETTERARIA DEL GUSTO. PAGINE ENOGASTRONOMICHE DAI PIU' GRANDI SCRITTORI D'OGNI TEMPO E LATITUDINE (TSEdizioni, pp. 224, 17.90 euro). Il risotto di Gadda e il pudding di Agatha Christie, i limoni di Montale e la polenta di Manzoni, e ancora gli arancini di Camilleri e le famosissime madeleine di Proust: è un "viaggio antologico che celebra i piaceri della tavola, fra nutrimento, convivialità e anima" quello proposto da TSEdizioni che pubblica, anche in formato e-book, la "Guida letteraria del gusto. Pagine enogastronomiche dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine", a cura di Elena Pullè. Il volume, in libreria dal 13 gennaio, seguendo il filo rosso del cibo ripercorre in modo suggestivo il patrimonio letterario del mondo. Una lettura che accende la curiosità, non solo per i tanti significati che il cibo assume - dal suo raccontare la storia dei popoli ai simboli, anche mistici, che rappresenta, fino all'essere esso stesso fonte di piacere e strumento per ricordare - ma perché permette di ritrovare nella memoria o scoprire pagine immortali di letteratura. Come spiega la curatrice nell'introduzione, il libro offre al lettore "un percorso fatto inevitabilmente di 'assaggi', volti a stimolare la fame di buone letture (e di buone pietanze), in cui si accostano piatti dietetici a portate luculliane, la cucina popolare a quella raffinata, eleganti banchetti a tavolate ruspanti, passando per menù futuristi, consigli afrodisiaci e ricette in versi". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie