Va in letargo la sonda che ha incontrato Plutone

Il risveglio previsto in settembre

Redazione ANSA

A circa due anni dallo storico incontro con Plutone, la sonda New Horizons della Nasa è andata in letargo. Il suo 'sonno' durerà 157 giorni. Al risveglio, previsto in settembre, si preparerà all'incontro con il piccolo corpo celeste 2014 MU69, del diametro di circa 40 chilometri, che si trova nella fascia di Kuiper, la cintura di piccoli corpi ghiacciati che circonda il Sistema Solare. La notizia è pubblicata sul sito dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi).

Quando la sonda è andata in ibernazione si trovava a circa 5,7 miliardi di chilometri dalla Terra e stava viaggiando alla velocità di circa 51.000 chilometri orari, ma prima di 'addormentarsi' ha osservato le galassie oltre la Via Lattea. Le informazioni raccolte con lo strumento Lorri (Long Range Reconnaissance Imager) sono così preziose da costituire uno strumento unico per misurare la luminosità di queste galassie. I risultati di queste osservazioni sono stati pubblicati su Nature Communications dal gruppo coordinato da Michael Zemcov del Rochester Institute of Technology, a New York.

''Calcolare quanta luce proviene da tutte le galassie oltre la Via Lattea è stata da sempre una grande sfida per l'astrofisica'', ha osservato Zemcov. Grazie a New Horizons, ha aggiunto, ''siamo riusciti a fare un 'catalogo della luminosità', e dovremmo essere in grado di produrre una misura definitiva della luce diffusa nell'Universo locale''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA