Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dalla medicina di precisione e l'IA nuove terapie per la salute mentale

Dalla medicina di precisione e l'IA nuove terapie per la salute mentale

A 45 anni dalla legge Basaglia resta lo stigma verso i pazienti

ROMA, 19 maggio 2023, 17:59

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Intelligenza Artificiale può aiutare a migliorare le cure per la salute mentale e a trovare il farmaco e le dosi più adatte al singolo paziente, diminuendo gli effetti collaterali. Allo stesso tempo, oggi si ricomincia a investire sul fronte della ricerca per malattie come depressione e schizofrenia. Ad affrontare la salute mentale, a 45 dalla legge Basaglia che aprì le porte dei manicomi, è stato l'incontro "Principi attivi", primo di un ciclo di eventi sul tema promossi da Boehringer Ingelheim Italia a Roma.
    "Nel mondo sono in sviluppo 1600 farmaci e molte terapie digitali per la salute mentale, dati che mostrano l'impegno della ricerca dell'industria farmaceutica in questo ambito", spiega Carlo Riccini, direttore del Centro Studi Farmindustria.
    "Quello a cui si punta è una psichiatria personalizzata, ovvero ritagliata sulla persona, come sta accadendo ad esempio nella cura dei tumori dove si punta sempre più verso un'oncologia di precisione - spiega all'ANSA Giulio Corrivetti, vicepresidente della Società Italiana di Psichiatria -. Allo stesso modo, le terapie digitali possono essere un ottimo supporto per favorire nei pazienti psichiatrici l'aderenza alle prescrizioni del medico".
    A distanza di 45 sono ormai in pochi a conoscere la legge Basaglia, "una legge che per la sua innovatività", sottolinea la senatrice Sandra Zampa (Pd), "non ha eguali ma richiede un cambiamento, ancora in atto, affinché si arrivi a dare le giuste risposte alle esigenze di pazienti e famiglie". La Legge Basaglia, nel 1978, restituì dignità e diritti alle persone con fragilità mentali "ma sono ancora tante le sfide da affrontare - aggiunge Morena Sangiovanni, presidente di Boehringer Ingelheim Italia - dall'offrire una reale presa in carico sul territorio alla possibilità di offrire terapie efficaci a chi ne ha bisogno".
    "La sanità deve considerare la persona nella sua integralità - conclude Maurizio Lupi, componente della Commissione Giustizia della Camera -. Per anni ci siamo concentrati sulla malattia fisica, tralasciando tutto quello che riguarda la sfera della salute mentale. Il terzo settore, in questo momento, è importante ma non è abbastanza e siamo chiamati a lavorare per colmare questo divario". 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza