Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dona polmone al figlio: 'Non ho parole per l'emozione che provo'

Dona polmone al figlio: 'Non ho parole per l'emozione che provo'

Il padre di 34 anni di un bimbo di 5 anni ha raccontato, stamattina all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l'esperienza del trapianto. Il bimbo sta bene

BERGAMO, 27 febbraio 2023, 14:59

Redazione ANSA

ANSACheck

Lo staff che ha lavorato al trapianto di polmone dal padre al figlio di 5 anni - RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo staff che ha lavorato al trapianto di polmone dal padre al figlio di 5 anni - RIPRODUZIONE RISERVATA
Lo staff che ha lavorato al trapianto di polmone dal padre al figlio di 5 anni - RIPRODUZIONE RISERVATA

    "Quando i medici mi hanno chiesto se fossi d'accordo, ho risposto subito: sono pronto. Quel giorno ero senza parole: è stato il giorno più importante della mia vita perché avrei potuto salvare mio figlio. Ora dopo il trapianto ho visto che gioca, che potrà andare a scuola e potrà avere una vita come tutti gli altri: non ci sono parole per l'emozione che sto provando". Così il padre di 34 anni di un bimbo ha raccontato per la prima volta alla stampa, stamattina all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l'esperienza del trapianto da lui al figlio di 5 anni di parte del suo polmone, prima operazione di questo tipo in Italia, eseguita lo scorso 17 gennaio a Bergamo dall'équipe del dottor Michele Colledan.

   Il 21 febbraio, il figlio - chiamato 'Mario' oggi all'incontro con i giornalisti per tutelare la sua identità e per la sua passione per il gioco 'Super Mario Bros' (è entrato in sala operatoria tenendo in mano il pupazzo) - è stato dimesso e sta bene. "Non so come ringraziare quanto è stato fatto - ha aggiunto il genitore, molto commosso -. Da solo io posso salvare una vita: questo vuol dire che tutti non possiamo salvare il mondo, ma tante vite sì". "Mario - ha detto ancora - sa cosa è successo e dice soltanto che deve guarire per poter tornare a vivere una vita normale. Il suo primo desiderio è stato un Lego,: è un grande appassionato. Ovviamente gliel'abbiamo regalato". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza