Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Campania: Muscarà, De Luca ha distrutto la sanità pubblica

Campania: Muscarà, De Luca ha distrutto la sanità pubblica

"Dice che siamo attrattivi, ma a Caserta manca anche una Pet"

NAPOLI, 15 febbraio 2023, 13:02

Redazione ANSA

ANSACheck

"Durante l'inaugurazione di ieri a Castel Volturno del Pineta Grande Hospital, il governatore De Luca si è vantato che il territorio campano è diventato attrattivo per gli investimenti sanitari e non solo da parte dei privati, forse proprio perché ha letteralmente sterminato il pubblico per far avanzare il privato". Così il consigliere regionale Maria Muscarà.
    "Le strutture accreditate col servizio sanitario regionale - spiega - non sono pubbliche ma private che si sostengono con soldi pubblici, una doppia sconfitta per lo Stato e noi proseguiamo verso un' americanizzazione della nostra regione, non a caso utilizziamo il nome "Hospital", pur essendo in Italia. Intanto all'ospedale di Caserta non hanno neanche una Pet, un esame che serve per la diagnosi di cancro. Sarebbe utile sentire in commissione Sanità - conclude Muscarà - quei pazienti che sono costretti ad andare fuori provincia, mentre i medici che da tempo sono stati silenziati e devono fare richiesta scritta per poter intervenire pubblicamente anche in commissione; praticamente non possono parlare se De Luca non gli consente di farlo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza