Vaiolo scimmie: Kyriakides (Ue),primi 5.300 vaccini a Italia

Grave preoccupazione con aumento 50% casi Ue da scorsa settimana

Redazione ANSA BRUXELLES

 "Le prime consegne di vaccini per il vaiolo delle scimmie arrivano oggi in Italia con 5.300 dosi iniziali per proteggere i cittadini e rispondere a questa epidemia". Lo annuncia la commissaria europea alla salute Stella Kyriakides. "I 6.000 casi di vaiolo delle scimmie nell'Unione europea, con un aumento del 50 per cento rispetto alla scorsa settimana, sono motivo di grave preoccupazione per la salute pubblica".

"La reazione dell'Ue è stata rapida e con la nostra Autorità per la preparazione e la risposta sanitaria (Hera) abbiamo acquistato vaccini per tutti gli Stati membri utilizzando il bilancio dell'Ue - segnala Kyriakides -. Nel giro di poche settimane, abbiamo acquistato circa 110.000 dosi e abbiamo già consegnato ai paesi più colpiti, tra cui Spagna, Germania, Portogallo, Belgio e Irlanda. Altre consegne arriveranno nelle prossime settimane. Questa è un'Unione Europea della Salute che offre risultati tangibili per le persone".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA