Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Clima, siccità aumenta rischio diarrea in bambini

Clima, siccità aumenta rischio diarrea in bambini

Nel mondo la malattia ne uccide circa 500mila ogni anno

ROMA, 01 luglio 2022, 15:57

Redazione ANSA

In questa estate torrida arriva dalla Yale School of Pubblic Health un nuovo allarme sui cambiamenti climatici: la siccità aumenta il rischio di diarrea, che è una tra le principali cause di morte tra i bambini piccoli nel mondo per via degli effetti che può avere sulle condizioni di vita e di salute, tra queste la grave disidratazione e le infezioni. Si stima che ogni anno, nel mondo, le malattie associate alla diarrea uccidano mezzo milione di bimbi sotto i 5 anni.
    I ricercatori americani hanno indagato l'associazione tra siccità e malattie diarroiche in uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications, per il quale sono stati raccolti, tra il 1990 e il 2019, dati su oltre 1,3 milioni di bambini sotto i 5 anni di età da 51 Paesi. Il 14,4% dei bambini aveva avuto diarrea nelle 2 settimane precedenti alla raccolta dati, con un'incidenza più alta tra i bimbi tra i 6 e i 23 mesi. In Niger, il paese più colpito, circa il 36,4% dei bambini si era ammalato di recente.
    Mettendo in collegamento questi dati con quelli riguardanti le condizioni climatiche in quei Paesi, i ricercatori hanno stimato che vivere in condizioni di siccità lieve per sei mesi aumenta il rischio di diarrea del 5%, che sale all'8% se la siccità è grave. "Un segnale inquietante, dal momento che il mondo continua a riscaldarsi a causa del cambiamento climatico", commentano i ricercatori in una nota. I ricercatori hanno inoltre scoperto che, se parte del problema derivava dalle scarse condizioni igieniche legate alla mancanza di acqua a disposizione, l'accesso a strutture idriche, igienico-sanitarie e igieniche di buona qualità, come acqua e sapone adeguati, non annullavano il rischio diarrea, offrendo livelli di protezione da bassi a moderati. Sicuramente i bambini nelle famiglie in cui ci voleva più tempo per raccogliere l'acqua - più di mezz'ora - o dove non c'era accesso all'acqua e al sapone per lavarsi le mani, erano maggiormente a rischio.
    "Non è possibile eliminare completamente l'impatto della siccità sul rischio di diarrea", spiega Kai Chen, primo autore dello studio: "Dobbiamo ridurre le emissioni di gas serra".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza