Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sanità, Speranza, per riforma servizio puntare sul personale

Sanità, Speranza, per riforma servizio puntare sul personale

Presidente Fiaso, in 10 anni perso oltre il 6% degli organici

TERAMO, 08 giugno 2022, 19:08

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"La sfida della riforma del Servizio sanitario nazionale non si può fare se non si mette al centro quella che per noi è davvero la leva fondamentale: il nostro personale. Dobbiamo superare un modello di programmazione della spesa sanitaria costruito negli anni con silos chiusi e tetti di spesa, sto lavorando perché si provi a costruire un modello diverso e dovremo investire più che possiamo nelle nostre risorse umane". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza nel suo intervento al convegno "I valori del Servizio sanitario nazionale e le sfide della post pandemia. Dal PNRR al DM 71", organizzato a Teramo da Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere (Fiaso) e Asl di Teramo.
    "Elemento di importante cambiamento degli ultimi anni anche l'investimento sulle borse di specializzazione in medicina: nell'ultimo anno ne sono state finanziate 17.400 - ha aggiunto - il triplo di tre anni fa, il doppio di due anni fa. È il tentativo di recuperare un errore commesso in passato che aveva consentito la costruzione del cosiddetto imbuto formativo".
    A ribadire l'importanza della valorizzazione delle risorse umane in sanità il presidente di Fiaso Giovanni Migliore: "Negli ultimi dieci anni, a causa del blocco del turnover e dei tetti di spesa per il personale, il servizio sanitario nazionale ha perso oltre il 6% degli organici. Un'emorragia che continua ogni anno quando vanno in pensione, tra quota 100 e limiti di età, più di 20mila tra medici e infermieri a fronte di soli 14mila tra nuovi specializzandi e neolaureati in infermieristica. È chiaro che si è stratificato nel tempo un grosso divario tra assunzioni e cessazioni, che ha impoverito gli ospedali e le Asl e a cui dobbiamo cercare di far fronte".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza