Covid: tra aprile-maggio 2022 casi quadruplicati sul 2021

'Ma metà vittime'. Cislaghi, sul futuro anche incognita test fai da te

Redazione ANSA

"I contagi Covid tra aprile e maggio del 2022 sono più che quadruplicati rispetto a quelli dello stesso periodo del 2021: da 634.901 si è passati a 2.745.126 mentre le giornate di ricovero sono state 1.286.284 nei due mesi del 2021 e meno della metà nel 2022, cioè 556.870". Emerge dall'analisi pubblicata su 'Made in blog' della rivista 'Epidemiologia & Prevenzione' dell'Associazione Italiana di Epidemiologia (Aie),che ha messo a confronto l'andamento dei casi nei primi cinque mesi del 2021 e del 2022.

Esaminando la mortalità, inoltre, ad aprile e maggio 2021 sono decedute16.782 persone contagiate mentre nello stesso periodo 2022 sono stati 7.314, cioè meno della metà.

Su cosa succederà nei prossimi mesi - rileva l'articolo - pesano alcune incognite: "il numero di test antigenici fai da te che sembrano in forte aumento e che purtroppo non sempre, se con esito positivo, convincono il contagiato a rispettare almeno una settimana di autoisolamento".

"Il problema dei test fai da te - spiega Cesare Cislaghi, autore dell'articolo, già presidente della Società italiana di epidemiologia - è che non sono conteggiati: un test fai da te che risulta positivo, non viene necessariamente comunicato alle Asl, per cui se quella persona è positiva può non comunicarlo al medico. Mentre il medico ha l'obbligo normativo di denunciare la malattia infettiva, questo obbligo il paziente non ce l'ha".

Altre due incognite sono il comportamento futuro del virus che "potenzialmente può avere varianti che possono cambiare il quadro" afferma Cislaghi,- e l'andamento dell'immunità da vaccini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA