Long Covid, alla base anche anomalie coagulazione del sangue

Alterazioni processi coagulativi spesso persistenti nei guariti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Alla base del Long Covid potrebbero esservi anche alterazioni del quadro della coagulazione del sangue, ovvero un rischio trombotico che potrebbe anche spiegare alcuni del sintomi tipici del Long Covid, come il senso di fatica cronica e la ridotta forma fisica.
    Lo rivela uno studio pubblicato sul Journal of Thrombosis and Haemostasis da esperti della RCSI University of Medicine and Health Sciences in Irlanda, che mostra che nei soggetti alle prese con la sindrome del Long covid sono alterate le concentrazioni ematiche di molecole coinvolte nei processi di coagulazione (i marcatori plasmatici della coagulazione).
    Si stima che il Long Covid colpisca milioni di persone nel mondo, con sintomi che vanno da affanno a fatica, da cefalea a ansia. Il Long Covid può interessare sia persone che contraggono l'infezione in forma grave, sia persone che hanno solo sintomi lievi. Il Covid si associa spesso ad alterazioni della coagulazione del sangue e in alcuni pazienti può dare proprio dei trombi più o meno gravi.
    Gli esperti hanno esaminato un gruppo di pazienti con la sindrome del Long Covid e visto che presentano nel sangue concentrazioni elevate di molecole che indicano processi coagulativi anomali come i trombi, appunto una delle complicanze comuni del Covid.
    Nonostante il quadro infiammatorio fosse tornato normale per questi pazienti dopo la remissione dal Covid, spiegano gli esperti, non è stato così per il quadro della coagulazione del sangue, indipendentemente dal fatto che questi individui avessero avuto il Covid in forma grave o solo moderata. "Poiché i marcatori della coagulazione del sangue restavano elevati nei soggetti con Long Covid, mentre quelli infiammatori tornavano normali dopo la remissione dall'infezione - spiega Helen Fogarty, autrice principale del lavoro - i nostri risultati suggeriscono che il sistema della coagulazione potrebbe essere alla base del Long COVID". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA