Emicrania,patologia al femminile.Evento online il 3 febbraio

Fondazione Onda presenta Documento e Manifesto alle Istuzioni

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 31 GEN - L'emicrania rappresenta la terza patologia più frequente e la seconda più disabilitante. Ne soffrono sei milioni di italiani, di cui quattro sono donne. È una malattia cronica che ha un altissimo costo umano, sociale ed economico, eppure ancora percepita dai pazienti come 'invisibile' e gravata dal peso dello stigma legato alla comune banalizzazione del mal di testa. Per questo Fondazione Onda presenta alle Istituzioni un documento e un Manifesto che mettono a sistema le principali criticità nella diagnosi e terapia dell'emicrania e le strategie per garantire ai pazienti una presa in carico tempestiva ed efficace, anche attraverso modelli innovativi, e migliorare l'appropriatezza delle cure.
    L'incontro - in forma virtuale - è per il 3 febbraio 2022 alle ore 11.30 dal titolo 'L'EMICRANIA, patologia al femminile'.
    Introduce e presenta il Manifesto Francesca Merzagora, presidente Onda. I saluti istituzionali sono affidati all'on.
    Marialucia Lorefice, presidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati e alla sen. Paola Boldrini, vicepresidente Commissione Igiene e Sanità del Senato e ad Alfredo Berardelli, presidente Società Italiana di Neurologia. Intervengono Piero Barbanti, presidente Anircef - presidente Aic Onlus su 'Clinica dell'emicrania e ruolo della diagnosi precoce'; Paolo Martelletti, presidente Fisc-Fondazione Italiana per lo Studio delle Cefalee Onlus su 'Nuove strategie di cura per una migliore qualità della vita dei pazienti'; Rosanna Tarricone, Cergas (Centro di Ricerche sulla Gestione dell' Assistenza Sanitaria e Sociale) SDA Bocconi su 'Impatto socio-economico dell'emicrania in ottica di genere'; Lara Merighi, presidente di AL.Ce. su 'Una vita con l'emicrania'. Coordina l'incontro Nicoletta Orthmann, Coordinatore medico scientifico Fondazione Onda.
    La partecipazione è gratuita. Per iscriversi e poter ricevere il link per collegarsi all'evento in forma virtuale è obbligatorio compilare il modulo disponibile all'indirizzo web: https://us02web.zoom.us/webinar/register/WN_HL3IOsMdTjSOrZPzaClz wQ (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA