In Svezia test seggiolini auto bambini, protezione efficace

Ideali a 4-5 anni quelli montati all'indietro

Redazione ANSA

ROMA - La maggior parte dei seggiolini per bambini protegge efficacemente il piccolo passeggero e il loro utilizzo è cruciale per evitare danni in caso d'incidente. Lo afferma il magazine svedese Testfakta - specializzato in prove su prodotti d'ogni tipo - che ha recentemente pubblicato i risultati di una serie di prove realizzate presso l'istituto britannico indipendente TRL. Tutti i seggiolini per auto omologati soddisfano determinati requisiti e prove, ma - evidenzia Testfakta - quando si parte da una buona base, cioè da un prodotto di qualità e affidabile, ci sono altre variabili che rendono ancora più sicuro e funzionale un seggiolino per bambini. Il test eseguito da TRL ha poi mostrato quanto sia importante scegliere un seggiolino rivolto all'indietro, che evita che il collo e l'addome del piccolo passeggero (stiamo parlando di bambini da 4 a 5 anni) in caso di urto frontale con sedile in senso di marcia ricevano sollecitazioni anche letali.

Uno dei dettagli da tenere in considerazione è la possibilità di regolare l'inclinazione del sedile o di cambiarne la pendenza agendo sulla gamba che si appoggia sul pavimento dell'auto. E' importante - ricorda Testfakta - che la pendenza non diventi troppo grande e che l'angolo non superi i 30 gradi dalla verticale. Non si dovrebbe, per esempio, cercare di abbassare troppo il seggiolino per favorire il sonno del bambino, perché si accrescono i rischi in caso di urto frontale. Gli esperti di Testfakta, assieme a quelli di TRL, hanno poi affrontato il problema degli impatti laterali, modalità molto frequente.

Alcuni dei seggiolini provati (è il caso del Cybex, venduto anche in Italia) proteggono efficacemente testa e collo, altri meno. Nel commentare i risultati, Testfakta ha pubblicato una serie di regole di cui tener conto sia al momento di scegliere un seggiolino per bambini, sia di utilizzarlo in auto. In primo luogo la posizione: i bambini fino a 4-5 anni vanno sempre all'indietro. Così si riduce il rischio di mortalità di cinque volte. Occorre poi assicurarsi che le dimensioni del bambino corrispondano al seggiolino, soprattutto con i bambini più lunghi. Meglio selezionare un seggiolino collaudato e approvato non solo in sede di omologazione, che sia in grado di assicurare una buona protezione per il collo. Non montare poi il sedile troppo inclinato e - sembra incredibile che occorra dare questa raccomandazione - ricordarsi di disinnestare l'airbag se il seggiolino è montato davanti sul sedile del passeggero. In un suo comunicato Cybex - l'azienda che produce il seggiolino Sirona M i-Size, vincitore assoluto dei test - ribadisce come le prove effettuate da TRL vadano ben oltre lo standard R129 attualmente in vigore. ''Gli studi dimostrano che il 20% degli incidenti mortali con i bambini di età compresa tra 0-14 anni in Svezia provengono da urti laterali' - ha dichiarato Anders Kullgren, professore di sicurezza del traffico presso la Chalmers University of Technology e direttore di ricerca presso Folksam - Abbiamo studiato incidenti reali per molti anni in Svezia e siamo lieti che i test sull'impatto laterale siano diventati parte del nuovo regolamento ECE R 129''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie