MWM: Spartan, versione elettrica dell'inarrestabile Uaz

Electromod fedele allo spirito dello storico fuoristrada russo

Redazione ANSA MILANO

Dall'inarrestabile UAZ Hunter nasce la Spartan completamente elettrica. La società ceca MW Motors, in linea con la tendenza ormai sdoganata di trasformare vecchi modelli in nuovi veicoli elettrici, è infatti arrivata alla fase della commercializzazione del suo electromod, annunciato all'inizio del 2020 e che aveva ritardato il suo arrivo sul mercato a causa della pandemia. Alla base del progetto, la solidità tutta russa della UAZ Hunter, nata negli anni Settanta come veicolo militare. Da allora, il fuoristrada è stato venduto in più di due milioni di unità e in 80 paesi, all'insegna della sua resistenza e delle capacità in off-road.    

La MWM Spartan mantiene la maggior parte delle parti originali della UAZ, tranne, ovviamente, il motore. Dal punto di vista del design, la nuova arrivata si distingue dall'originale per la nuova griglia, completamente rivestita e in stile Jeep.
    Nuovo anche il quadro strumenti e il cruscotto digitale. Sotto il cofano, c'è un nuovo motore elettrico che produce 120 kW e 600 Nm di coppia. Nonostante la conversione elettrica, il veicolo mantiene il cambio manuale a 5 marce e la velocità massima di 130 km/h (81 mph). La batteria agli ioni di litio è protetta in un involucro impermeabile e ha una capacità di 62,16 kWh, per un'autonomia dichiarata di 150 km. Per i viaggi più lunghi, c'è una batteria opzionale da 90 kWh.   

La MWM Spartan è già in vendita al prezzo di 39.900 euro, in entrambe le configurazioni di guida a destra e sinistra. Da aggiungere al prezzo di partenza, il costo per numerosi 'accessori' come l'hardtop, il trattamento anti-corrosione e il blocco differenziale posteriore. Per gli amanti dell'off-road 'spartano' più tradizionali, MWM offre anche una versione più convenzionale dello Spartan, con un motore a benzina e al prezzo di 19.900 euro. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie