Porsche Taycan: arriva la versione a trazione posteriore

Con un motore elettrico in meno e un prezzo più abbordabile

Giannantonio Pettinelli ROMA

Si arricchisce la gamma della prima vettura a trazione completamente elettrica di Porsche. Arriva sul mercato la Taycan Rwd, con un solo motore anziché due, e trazione posteriore anziché integrale. Presentata nello scorso gennaio e nelle concessionarie da marzo ad un prezzo di 86.000 euro, va ad affiancare le sorelle più grandi: la Taycan Turbo S, la Taycan Turbo e la Taycan 4S.


    L'abbiamo provata durante un media drive di oltre 100km che dalla Capitale ci ha portato verso il Parco dei Castelli Romani: un tragitto costellato fra strade di collina, lunghi tratti rettilinei e attraversamenti di centri abitati che ci ha permesso di mettere alla prova sia le prestazioni che l'autonomia della vettura. La Taycan, infatti, può montare due tipi di batterie: con la Performance Battery di serie, il nuovo modello d'ingresso della gamma eroga fino a 300 kW (408 CV) in modalità overboost con funzione Launch Control. Mentre con la Performance Battery Plus, disponibile su richiesta, la potenza aumenta fino a 350 kW (476 CV). La potenza nominale è, rispettivamente, di 240 kW (326 CV) o 280 kW (380 CV).
    L'autonomia di percorrenza garantita, in base alla procedura di omologazione WLTP, è fino a 431 o 484 chilometri, rispettivamente. Partiti con una autonomia di 370km, alla fine del nostro test drive il computer di bordo segnalava ancora una percorrenza di 240km.
    La Taycan Rwd non ha certo le prestazioni delle sorelle maggiori, ma comunque accelera da zero a 100 km/h in 5,4 secondi, indipendentemente dalla batteria utilizzata. La velocità massima è autolimitata a 230 km/h in entrambe le configurazioni, mentre la capacità di carica massima arriva fino a 225 kW (con Performance Battery) o 270 kW (con Performance Battery Plus). Ciò significa che entrambe le batterie possono essere caricate dal 5 all'80% della capacità in 22,5 minuti e che in soli cinque minuti si accumula l'energia necessaria per percorrere altri 100 chilometri. Da segnalare la funzione Plug & Charge che consente di effettuare la ricarica e i relativi pagamenti senza bisogno di carte o di una app. Non appena il cavo di ricarica viene collegato, la Taycan stabilisce una comunicazione crittografata con la stazione di ricarica compatibile con il sistema Plug & Charge. Il processo di ricarica si avvia automaticamente e i pagamenti vengono a loro volta elaborati in automatico.
    Comoda e spaziosa (4,96x1,97x1,39 metri), la Taycan viene proposta di serie con interni parzialmente in pelle e sedili comfort con regolazione elettrica a otto vie. Capiente per un'auto sportiva come questa anche lo spazio a disposizione per i bagagli. Ci sono due vani: uno anteriore con capacità di 84 litri, e uno posteriore da 407 litri.
    "La commercializzazione della Taycan sta andando bene, considerando che questa nuova Porsche è stata lanciata ad inizio pandemia - ha affermato Venceslas Monizini, Pr Manager di Porsche Italia -. A livello globale nel 2020 abbiamo consegnato più di 20 mila Taycan. In Italia è salita al quarto posto nella classifica delle Porsche più vendute dopo Macan, Cayenne e 911.
    Ma nel 2021 - ha aggiunto Monzini - avremo altre novità. A fine maggio arriverà nelle concessionarie la Taycan 4 Cross Turismo e poi abbiamo di recente presentato la 992 Gt3. Ma una novità sicuramente importante sarà l'inaugurazione ad inizio luglio del Porsche Experience Center Italia a Franciacorta. Sarà - conclude - l'ottavo del genere nel mondo dopo quelli di Lipsia, Silverstone, Atlanta, Le Mans, Los Angeles, Shangai e Hockenheim e il più grande, con un investimento di oltre 26 milioni di euro". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie