Abarth 595 Turismo, Scorpione dall'animo 'elegante'

Grinta e stile per la versione 'intermedia' della piccola peste

Carlo Mandelli MILANO

Piccola, veloce e 'pungente' come uno scorpione. La Abarth 595 è tutto questo, e per le prove di Ansa ci siamo messi al volante della versione 'Turismo', ovvero quella dotata di tutta una serie di rifiniture in più rispetto alla versione base della 'piccoletta' di casa Abarth, ma meno estrema delle ancora più sportivegianti versioni Competizione o Pista. La conferma di essere su una Abarth è immediata, appena tirata la chiave, grazie al rombo inconfondibile del piccolo 4 cilindri. Il resto lo fa la linea elegante e 'simpatica' della 500, resa più aggressiva dai passaruota bombati. Sotto al cofano del modello in prova batte il motore 1.4 T-jet da 165 CV, nel nostro caso abbinato al cambio robotizzato Abarth a cinque marce e con palette al volante, opzionale. Il rapporto peso/potenza è di 6,3 kg/CV l'accelerazione permette di spingere da 0 a 100 km/h in 7".
   

Potenza e performance non sono pari alla top di gamma 595 Competizione, ma al volante di questa versione intermedia gli amanti delle curve fatte in un certo modo possono possono prendersi parecchie soddisfazioni. Il motore è pronto e reattivo, specialmente superati i 3.000 giri e si mantiene tale fino al regime di potenza massima fissato a 5.500 giri/min.
    Il famoso 'turbo lag' si avverte poco, solo quando si spalanca l'acceleratore senza tanti complimenti. Il selettore 'Scorpion Mode' è sempre pronto a regalare quel tocco di sportività in più che ci si aspetta di trovare su una Abarth e quel suono caratteristico dello scarico. Quando viene inserita, la modalità 'scorpione' agisce sull'erogazione della coppia massima, sulla taratura del servosterzo e sulla risposta pronta del motore al pedale dell'acceleratore.
    Il 'terreno' preferito dalla 595 turismo, come per le sue sorelle anche più potenti, è quello del misto veloce. Tra le curve, è tutta agilità: l'auto è corta e il suo sterzo è prontissimo. Le sospensioni rigide contribuiscono a trasmettere la sensazione di essere alla guida di un vero e proprio kart.
    Una delle caratteristiche simbolo della 595 è il 'suono' del motore, che nella Turismo è maculato dai due scarichi cromati che conferiscono al 1.4 il vero carattere Abarth.
    All'interno tutto è pensato all'insegna della sportività, come per tutte le Abarth, ma nel caso della Turismo c'è stato spazio anche per le rifiniture più 'eleganti'. Non è un segreto che la versione in prova strizzi l'occhio al pubblico che, oltre al look sportivo, guarda con interesse anche al comfort di bordo e che usa l'auto spesso in città anche nel quotidiano. Proprio per questo, in occasione dell'ultimo restyling, si è data importanza ai nuovi interni, soprattutto sul fronte rivestimenti e finiture. I sedili in pelle non sono particolarmente rigidi e risultano ben rifiniti e avvolgenti, con la possibilità di scegliere fra varie opzioni di colore.
    La nostra vettura in prova è equipaggiata con il nuovo 'Helmet Brown', che dona un tocco di eleganza. Al volante, nell'uso quotidiano, le dimensioni ultra ridotte e lo sprint del 1.4 turbo permettono all'Abarth 595 di divincolarsi più che bene nel traffico. Altro discorso, quello dedicato al fattore comfort, perché su buche e pavé le sospensioni sono rigide, e i pneumatici ribassati montati su cerchi di 17 pollici fanno il resto. Ma del resto non è questa la caratteristica alla quale si punta al volante di una Abarth, qualunque essa sia. In manovra, i sensori di parcheggio posteriori risultano quasi superflui.
    Appena usciti dalla città e imboccata qualche stradina poco trafficata, il cosiddetto effetto kart è garantito dal passo corto e dall'assetto piatto. Tradotto: le reazioni sono fulminee e il divertimento garantito, pur nel rispetto delle norme stradali. Nei viaggi in autostrada, pesa l'assenza del cruise control e, soprattutto, i consumi, che abbinati alla scarsa capienza del serbatoio costringono a frequenti pause per rifornimento.
    Passano le generazioni, i modelli e i restyling, ma lo Scorpione sa sempre come pungere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie