Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Motus-E, a rischio oltre 700 mln Pnrr per elettrico

Motus-E, a rischio oltre 700 mln Pnrr per elettrico

Criticità decreti attuativi minano piano 21.000 punti ricarica

TORINO, 24 gennaio 2023, 18:06

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

L'Italia rischia di non sfruttare gli oltre 700 milioni di euro destinati dal Pnrr alla mobilità elettrica. Criticità operative nei decreti attuativi minano il piano da 21.000 nuovi punti di ricarica finanziato dall'Europa.
    A lanciare l'allarme è l'associazione Motus-E che offre "massima disponibilità per aiutare il Governo a risolvere la questione, non sprechiamo una grande opportunità industriale per il Paese".
    "L'Italia rischia di perdere - sottolinea il segretario generale di Motus-E, Francesco Naso -un'occasione irripetibile.
    La somma a disposizione contribuirebbe a realizzare nella Penisola una rete di ricarica ad alta potenza tra le più capillari d'Europa, alimentando lo sviluppo di nuove filiere nazionali e la creazione di posti di lavoro. Il tempo a disposizione per intervenire è poco, ma l'esecutivo ha tutti gli strumenti e le competenze per risolvere il problema e garantire un utilizzo efficace delle risorse messe a disposizione dalla Commissione Ue. Un'opportunità simile ha riflessi economici positivi sull'intero Sistema Paese oltre a poter dare un deciso impulso alla mobilità a zero emissioni". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza