Gruppo Bmw su transizione chiede a Ue condizioni appropriate

Zipse, 'nostri obiettivi prevedono anche economia circolare'

Redazione ANSA ROMA

"In linea con l'accordo di Parigi sul clima, gli obiettivi del Gruppo Bmw sono chiaramente delineati e viaggiano su un percorso significativamente più ambizioso del traguardo dei 2 gradi con l'idea di creare una catena del valore con livelli di emissioni sempre più bassi, che culmini in un'economia circolare". Lo ha dichiarato Oliver Zipse Ceo del Gruppo Bmw in occasione della conferenza sui risultati del primo semestre 2021. "Tuttavia - ha ribadito Zipse - la recente proposta avanzata dalla Commissione europea di un ulteriore inasprimento degli obiettivi in materia di riduzione delle emissioni di CO2 per le automobili per il 2030 (del 55% rispetto al 2021) potrà essere raggiunta solo con condizioni appropriate e con gli sforzi congiunti dell'industria e dei decisori politici. L'espansione delle infrastrutture di ricarica da parte degli Stati membri prevista nell'Ue non è abbastanza ambiziosa e deve essere implementata molto più rapidamente per avere successo".    

Zipse ha sottolineato come, nonostante le difficoltà pandemiche a livello globale e altre criticità, come la crisi dei chip, il Gruppo Bmw abbia stabilito nel primo semestre 2021 "nuovi record per le vendite, per i ricavi e per l'utile netto con una solida crescita rispetto all'anno finanziario 2019".
    Alla luce di una serie di rischi, tra cui i prezzi delle materie prime e la carenza di semiconduttori, il secondo semestre - ha detto il Ceo del Gruppo Bmw - "sarà probabilmente più volatile per il Gruppo. Rimaniamo comunque concentrati sulla strategia a lungo termine che prevede di sfruttare la nostra grande capacità innovativa e la redditività sostenibile come base per plasmare con successo la trasformazione del nostro settore. Nel fare ciò, ci impegniamo a trovare le migliori soluzioni tecnologiche al fine di far avanzare il progresso della connettività digitale e della mobilità sostenibile".

    Il Gruppo Bmw sta portando avanti la sua strategia globale per raggiungere una mobilità sostenibile e senza emissioni il più rapidamente possibile. Dopo il successo del lancio sul mercato della iX3, i modelli completamente elettrici Bmw i4 e iX seguiranno in autunno, e saranno equipaggiati con le nuove varianti più potenti della gamma di motori elettrici.
    Ulteriori modelli verranno presentati nell'immediato futuro.
    Nei prossimi due anni, l'elettrificazione coinvolgerà quasi l'intera gamma del Gruppo e fino al 2025, il Gruppo intende aumentare le vendite di modelli completamente elettrici di una media di oltre il 50% all'anno, consegnando ai clienti circa 2 milioni di auto completamente elettriche entro la metà del decennio.
    In questa transizione la cosiddetta Neue Klasse svolgerà un ruolo chiave verso una mobilità sostenibile e a basse emissioni.
    Dal 2025 in poi, tutti i futuri modelli del Bmw Group condivideranno le caratteristiche principali della nuova architettura del veicolo, progettata senza compromessi per sistemi di propulsione elettrica.

    La Neue Klasse sarà caratterizzata da un'architettura IT e software completamente ridefinita, da una potente generazione di sistemi di propulsione elettrica, da batterie di nuova concezione e da un più alto livello di sostenibilità per l'intero ciclo di vita. Con il nuovo Bmw Operating System 8, ora installato per la prima volta nella iX, viene integrato il più potente sistema di elaborazione dati mai sviluppato finora, rendendo disponibili ai clienti funzioni on demand in qualsiasi momento e su base flessibile.
    "La redditività sostenibile è la base che ci permette di investire nell'elettrificazione e nella digitalizzazione dei nostri modelli, nonché nella guida autonoma - ha ribadito Nicolas Peter, membro del consiglio di amministrazione del Gruppo Bmw con responsabilità per la finanza - In un primo semestre forte, abbiamo continuato a lavorare rigorosamente per guidare la nostra performance operativa. Anche le misure di miglioramento dell'efficienza stanno dando i loro frutti".

    Nel ricordare che il Gruppo "ha fatto buoni progressi nella riduzione della complessità, in quanto le nuove soluzioni sotto forma di pacchetti stanno aumentando l'efficienza in tutta la gamma dei nostri prodotti e servizi, migliorando e semplificando al tempo stesso l'esperienza per il cliente - Peter ha sottolineato che l'azienda si sta "anche concentrando sulle nostre strutture di vendita, utilizzando strumenti di analisi digitale per gestire le nostre attività di vendita e marketing.
    Come annunciato in precedenza, entro il 2025 puntiamo a ridurre i costi di produzione per veicolo di un quarto rispetto al 2019.
    Anche qui, stiamo facendo buon uso dei processi di pianificazione virtuale e ci sforziamo costantemente di ottimizzare la logistica e l'utilizzo della capacità degli impianti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie