Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ducati, Domenicali: 'Dopo un 2022 da record, ora ripartiamo da zero'

Ducati, Domenicali: 'Dopo un 2022 da record, ora ripartiamo da zero'

'Vogliamo aprire un ciclo. Nuova gamma in concessionaria'

ROMA, 13 febbraio 2023, 12:36

di Francesco Fabbri

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il 2022 è stato un anno da incorniciare per Ducati, che ha superato la soglia delle 60mila moto consegnate e che ha trionfato nello sport. Le vittorie dei mondiali Motorbike e MotoGP hanno arricchito la bacheca dei titoli di Borgo Panigale, con in più l'orgoglio, in MotoGP, di aver centrato l'accoppiata tricolore moto-pilota.
    Claudio Domenicali, CEO di Ducati, ha ripercorso l'anno appena trascorso nel corso di una visita alla sede centrale dell'ANSA a Roma, tratteggiando gli obiettivi per il 2023.
    "Conquistare il titolo mondiale in MotoGP con Pecco Bagnaia, mezzo secolo dopo Giacomo Agostini, e registrare il miglior anno di sempre per le vendite è davvero motivo di orgoglio. Per una realtà come Ducati - prosegue Domenicali - superare la soglia delle 60mila moto vendute non è solo un successo, ma testimonia la forza, la robustezza e la tecnologia dei nostri prodotti. La passione dei ducatisti in tutto il mondo, ha fatto il resto".
    I successi del 2022 portano a guardare il 2023 con ottimismo, anche se il ceo di Borgo Panigale ricorda che "ogni anno si riparte da zero, sia nello sport che nelle vendite. In entrambe le situazioni - sottolinea - siamo ben preparati. Per le competizioni, abbiamo fatto dei cambiamenti in squadra. Oltre a Bagnaia, abbiamo Enea Bastianini: i due piloti più vittoriosi del 2022, un team sulla carta molto forte. Gli avversari - prosegue - vorranno sicuramente contrastare Ducati, ma noi siamo ben preparati e vorremmo aprire un ciclo confermando nel tempo il dominio nei campionati in cui gareggiamo. Per quanto riguarda il prodotto - ricorda - abbiamo presentato una gamma nuova, solida, tecnologicamente avanzata, moto che piacciono ai clienti. Le aspettative sono alte, anche se il mercato è difficile".
    Scendendo nel dettaglio, Domenicali ricorda la presentazione dinamica della Diavel V4 di questi giorni, quella statica era avvenuta nei mesi scorsi. "E' una muscle bike che regala emozioni grazie al V4 derivato dal Multistrada, morbido e pastoso. Arriva anche - dice ancora Domenicali, a prosposito della gamma 2023 - il nuovo Scrambler, completamente modificato, che riprende il concetto della moto storica di Ducati che ha segnato un'epoca, e la rivisita in un misto tra heritage e tecnologie moderne, in una second aversione dopo quella del 2015. L'estremo della sportività è la Panigale R, la moto più vicina a una da MotoGP. E poi la Multistrada Rally, la versione di Multistrada per i grandi viaggiatori. A fine anno - conclude Domenicali - arriveranno ancora nuovi prodotti, ma è presto per parlarne".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza