Bmw M al lavoro su futuri modelli elettrici alte prestazioni

Su una i4 M50 si sperimenta trazione integrale con 4 motori

Redazione ANSA ROMA

  Superato il giro di boa del mezzo secolo di attività, la divisione Bmw M GmbH si prepara a scrivere il prossimo capitolo verso la mobilità elettrica non solo attraverso propulsori alimentati a batteria sempre più performanti, ma anche una 'rivoluzione' dei sistemi di trazione e di controllo della ripartizione della coppia e del funzionamento del telaio.
    Soluzioni hardware e software che Bmw M ha progettato e sta sviluppando per i futuri modelli completamente elettrici ad alte prestazioni e che offriranno al pilota un concetto di guida completamente nuovo che avrà la capacità di trasferire l'essenza della lettera M nel mondo della mobilità a emissioni zero.
    "Nel nostro anniversario non guardiamo certo solo indietro ma soprattutto rivolgiamo lo sguardo e l'attenzione avanti - afferma Franciscus van Meel, presidente del consiglio di amministrazione di Bmw M GmbH - Entro la fine dell'anno, inizierà la produzione della Bmw XM, nostra prima vettura ad alte prestazioni dotata di propulsione ibrida V8 M. E non vediamo l'ora di entrare nella categoria LMDh della gare di durata IMSA nordamericana anche con un motore turbo ibrido a otto cilindri a Daytona e in altri eventi nel 2023, così come nella serie di gare del WEC a Le Mans un anno dopo".
    Per portare su strada la tecnologia di trazione e telaio progettata per le future auto ad alte prestazioni puramente elettriche per test e tuning drive, gli ingegneri di Bmw M GmbH hanno sviluppato un veicolo laboratorio basato sulla i4 M50.
    Partendo da questo modello è stata creata una coupé puramente elettrica con una carrozzeria modificata nel tipico stile M, i cui ampi passaruota consentono l'integrazione di assali anteriori e posteriori ad alte prestazioni appositamente realizzati. Questo veicolo di prova è infatti dotato un sistema di trazione integrale elettrico M xDrive con quattro motori elettrici.
    Il fatto che ogni ruota siano azionata da un motore elettrico dedicato apre possibilità completamente nuove per una distribuzione della coppia motrice. Questa può essere infinitamente variabile, estremamente precisa e allo stesso tempo molto veloce. In pochi millisecondi, potenza e coppia dei motori elettrici possono essere dosate in modo così preciso che la richiesta di carico segnalata tramite il pedale dell'acceleratore può essere realizzata con una risposta irraggiungibile con i sistemi convenzionali.
    Ciò significa che il conducente è in grado di sperimentare caratteristiche prestazionali completamente nuove anche in condizioni estremamente impegnative, come in situazioni altamente dinamiche o in situazioni di aderenza e fondo totalmente avverse. "L'elettrificazione ci offre gradi di libertà completamente nuovi per creare dinamiche tipiche della M - afferma Dirk Häcker, responsabile dello sviluppo presso Bmw M GmbH - E possiamo già vedere l'opportunità di sfruttare questo potenziale al massimo, per continuare a offrire la tipica e incomparabile dinamica, agilità e precisione dei modelli M in un futuro elettrico".
    La precisione nel trasferimento della coppia motrice, in particolare, beneficia notevolmente del sistema di trazione integrale elettrico M xDrive. I quattro motori sono collegati a un'unità di controllo centrale che monitora costantemente le condizioni di guida e i desideri del conducente.
    La trasmissione di potenza ideale viene calcolata in millisecondi dai valori di posizione del pedale dell'acceleratore, angolo di sterzata, accelerazione longitudinale e laterale, velocità delle ruote e altri parametri. I segnali per questo vengono trasmessi altrettanto rapidamente e direttamente tramite una frizione multidisco e differenziali ai quattro motori, che sono in grado di implementarli immediatamente e con precisione. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie