Schaeffler lavora alla fase 2 della transizione mobilità

Applicazioni di guida autonoma e decisivo impiego dell'idrogeno

Redazione ANSA Roma

Per Schaeffler gli elementi tecnologici per la mobilità elettrica, come il sistema ad assale elettrico 3 in 1, il thermal management e la power electronics da 800 Volt, sono una realtà consolidata e già apprezzata dalle aziende automobilistiche a cui vengono forniti.
    Ma il grande Gruppo tedesco (14,4 miliardi di ricavi nel 2019) guarda con rinnovato impegno a ulteriori innovazioni come un sistema modulare di rolling chassis per soluzioni di mobilità urbana completamente nuove o sistemi per sfruttare i vettori energetici alternativi come l'idrogeno "Alla Schaeffler prendiamo la responsabilità ambientale e sociale molto seriamente - ha detto alla IAA Mobility di Monaco il Ceo del Gruppo Klaus Rosenfeld - e la sostenibilità è ancorata nel nostro Dna ed è parte integrante della nostra Roadmap 2025. Sfruttando i nostri innovativi powertrain, sistemi chassis e tecnologie di mobilità alternativa, e la nostra ampia conoscenza della catena energetica, stiamo dando un grande contributo al raggiungimento degli obiettivi climatici mondiali.
    Così facendo, plasmiamo in modo sostenibile il progresso che muove il mondo".
    Schaeffler considera le attuali trasformazioni che stanno accadendo nell'industria automotive come una grande opportunità.
    "Il trend verso i concetti di mobilità elettrica e alternativa è un fattore centrale per l'innovazione dei nostri prodotti e modelli di business", dichiara il CEO Automotive Technologies di Schaeffler, Matthias Zink. "Stiamo costruendo la nostra posizione come partner tecnologico preferito dai nostri clienti, sfruttando la nostra competenza in materia di componenti e sistemi, sviluppando soluzioni innovative e personalizzabili per dar forma a questo cambiamento." Il nuovo sistema di rolling chassis di Schaeffler è una soluzione modulare che cambia la mobilità urbana. La piattaforma versatile e scalabile per nuove soluzioni di mobilità autonoma dimostra l'ampia gamma di tecnologia per la mobilità di Schaeffler e comprende una struttura flessibile che supporta varie opzioni di steer-by-wire e di trasmissione. I visitatori hanno potuto vedere allo stand Schaeffler anche il sistema Free Drive, una guida bike-by-wire per bici elettriche che elimina la consueta connessione tra pedalina e ruota, e permette un'innovativa e libera configurazione della sensibilità di pedalata.
    Come fornitore automotive e industrial, Schaeffler ritiene fondamentale la tecnologia a idrogeno per un futuro a emissioni zero di carbonio. Ciò significa sfruttare le sinergie dell'intera catena energetica dell'idrogeno, dalla generazione di elettricità rinnovabile, all'utilizzo di tale elettricità per generare idrogeno verde attraverso elettrolisi, usando l'idrogeno verde come fonte d'energia. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie