Pirelli Run Flat: 20 anni di continua innovazione

Tecnologia nata nei Rally,si evolve verso comfort e eco mobilità

Redazione ANSA ROMA

Continuare a guidare in caso di foratura del pneumatico senza rimanere fermi a bordo strada: è il principale beneficio offerto dalla tecnologia Run Flat, introdotta da Pirelli nel 2001 sui pneumatici stradali grazie all'esperienza acquisita nel mondo dei rally. Lo sviluppo di questo tipo di pneumatico è iniziato 20 anni fa nei rally proprio per permettere alle auto di terminare una prova speciale in caso di foratura. La continua attività di ricerca nel campo dei materiali e dei processi ha portato Pirelli a sviluppare nuove soluzioni tecnologiche nella struttura del pneumatico e all'evoluzione dei materiali impiegati. E' stato possibile ottimizzare il comfort per il guidatore e migliorare la resistenza al rotolamento del pneumatico, con conseguenti riduzioni del consumo di carburante e minori emissioni nell'ambiente. L'assorbimento degli ostacoli è stato da tempo migliorato, al punto che oggi guidare con questa tecnologia garantisce la stessa comodità dei pneumatici che non ne sono dotati, ma con il vantaggio di poter continuare a viaggiare fino al primo gommista. Per fare spazio alle batterie sulle nuove auto elettriche, il più delle volte la gomma di scorta non è prevista. Per questo le case auto stanno scegliendo soluzioni di mobilità estesa, come Run Flat o Self Sealing, consentendo al guidatore di limitare le situazioni di disagio in caso di foratura. Anche per i futuri sistemi di guida autonoma, la tecnologia Run Flat potrà giocare un ruolo importante nel consentire il controllo del veicolo in caso d'emergenza, permettendo ai sistemi di governare l'auto in sicurezza.
    In questi 20 anni, gli ingegneri di Pirelli hanno sviluppato oltre mille modelli di pneumatici con la tecnologia Run Flat, che consente di proseguire la marcia per 80 chilometri a una velocità massima di 80 km/h e sostituire il pneumatico forato nella massima sicurezza. Una soluzione adottata da molte case auto che hanno richiesto pneumatici Run Flat in primo equipaggiamento sulle proprie auto nuove, quali ad esempio: Audi, BMW, Mercedes-Benz e Alfa Romeo. Nel corso di questo periodo, Pirelli ha prodotto più di 70 milioni di pneumatici dotati di questa tecnologia, tra estivi, invernali e quattro stagioni, alcuni dei quali sono stati montati sulle auto più prestigiose e performanti degli ultimi tempi tra la quasi totalità della gamma BMW e Mini, una buona parte di quella Mercedes, l'Alfa Romeo Giulia, Audi Q5 e Q7. Sono più di una dozzina le case auto premium e prestige che utilizzano oggi pneumatici Pirelli con tecnologia Run Flat, tra queste: Alfa Romeo, BMW, Jeep, Mercedes-Benz e Rolls-Royce. Questa applicazione è presente, infatti, su oltre 50 modelli di pneumatici all'interno della gamma di omologazioni Pirelli per le case auto. Tutti questi prodotti presentano sulla spalla la marcatura dedicata "Run Flat" oltre che quella della casa auto.
    Su alcuni modelli di pneumatici, inoltre, questa tecnologia è abbinata alle specifiche soluzioni tecnologiche Pirelli Elect e PNCS. La prima dedicata ai veicoli elettrici e focalizzata sulla bassa resistenza al rotolamento, la riduzione del rumore emesso dal rotolamento dei pneumatici, un grip immediato e una speciale struttura del pneumatico progettata per supportare il peso di un veicolo alimentato a batteria. PNCS è dedicato, invece, a ridurre il suono emesso dal rotolamento del pneumatico e percepito nell' abitacolo, grazie all'utilizzo di un particolare materiale fonoassorbente posto nel pneumatico. A queste tecnologie si aggiunge un'altra soluzione antiforatura, Pirelli Seal Inside dove, in caso di foratura fino a 4 mm, il materiale sigillante presente all'interno del pneumatico forma una guaina che avvolge il corpo estraneo dal momento in cui penetra, impedendo così la fuoriuscita di aria e la conseguente perdita di pressione. Quando l'oggetto viene estratto, il materiale stesso sigilla il foro d'uscita, permettendo di continuare a guidare in sicurezza e con il massimo del comfort. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie