Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Firenze stop ai diesel euro 5 più vecchi dal 1 giugno

A Firenze stop ai diesel euro 5 più vecchi dal 1 giugno

Report Arpat, dati smog sono però in miglioramento

FIRENZE, 09 maggio 2023, 20:52

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

A Firenze i dati sul biossido di azoto sono in miglioramento, con Arpat che certifica una riduzione di 8 mg rispetto alla media, ma questo non è sufficiente per eliminare i limiti di circolazione previsti per i veicoli diesel euro 5 immatricolati dal 2009 al 2011: dal primo giugno, dunque, scatteranno le limitazioni che interesseranno i viali di circonvallazione dalla Fortezza a viale Giovane Italia (incrocio con Ghibellina) e, nella direzione opposta, da viale Amendola (incrocio con via Fra Giovanni Angelico) fino a piazza della Libertà, aree già oggetto dei divieti diesel euro 4 attualmente in vigore. Lo comunica il Comune di Firenze che aveva sottoscritto qualche settimana fa un protocollo con la Regione per evitare il blocco improvviso di tutte le auto diesel euro 5 a seguito della sentenza della Corte europea che obbliga il nostro Paese a rientrare nei parametri. I livelli di concentrazione del biossido di azoto, spiega una nota, sono passati dai 53mg per metro cubo della media degli ultimi quattro anni ai 45 mg di quest'anno: per non far scattare l'ordinanza si sarebbe dovuto però raggiungere i 43 mg. Gli assessori all'ambiente Andrea Giorgio e alla mobilità Stefano Giorgetti, si spiega dal Comune, hanno già incontrato le categorie per discutere sia degli incentivi che delle deroghe, ascoltando le richieste e lavorando con la Regione e il ministero. Il confronto continuerà anche nei prossimi giorni. "I dati ci indicano che l'obiettivo della riduzione sotto la soglia delle concentrazioni di No2 è a portata, anche grazie alle azioni intraprese in questi mesi - sottolinea Giorgio -. Ora abbiamo bisogno della collaborazione di tutte e tutti i cittadini, cercheremo, come abbiamo già fatto lavorando con la Regione al protocollo, di minimizzare gli impatti dei blocchi sulla vita soprattutto di chi lavora, metteremo a punto nuovi bandi con nuove risorse per il cambio dei veicoli, con le agevolazioni per l'uso delle bici e dei mezzi pubblici, ma è una sfida, quella di migliorare la qualità dell'aria, che ha bisogno dell'impegno di tutti".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza