Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Contrabbando di gasolio, maxi sequestro nel Napoletano

Contrabbando di gasolio, maxi sequestro nel Napoletano

Blitz della Guardia di Finanza a Sant'Anastasia, due denunciati

ROMA, 02 maggio 2023, 11:26

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Quasi 46 mila litri di gasolio di contrabbando sono stati sequestrati dai finanzieri del nucleo di polizia economico finanziaria di Napoli a Sant'Anastasia, in provincia di Napoli, dove sono state anche denunciate due persone. Le fiamme gialle hanno sequestrato, contestualmente, quasi 11.000 litri di benzina insieme con un deposito commerciale e un'autocisterna. Tutto è partito da un autoarticolato sospetto diretto verso un deposito di una società che commercia prodotti petroliferi all'ingrosso. Quando è iniziato lo scarico del gasolio, i finanzieri hanno eseguito i controlli dai quali è emerso che non c'erano documenti comprovanti la provenienza lecita del gasolio. L'autista del mezzo e il legale rappresentante del deposito sono stati denunciati alla Procura di Nola oltre che per i reati di sottrazione all'accertamento e al pagamento dell'accisa, anche per irregolarità nella circolazione dei prodotti energetici e per violazione alla normativa sulla prevenzione degli incendi: il deposito, infatti, era sprovvisto delle autorizzazioni dei vigili del fuoco.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza