Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al Museo di Singen passerella per creazioni firmate Giugiaro

Al Museo di Singen passerella per creazioni firmate Giugiaro

In mostra in Germania dalla Bmw Nazca M12 all'Alfa Romeo Brera

ROMA, 24 aprile 2023, 11:14

Redazione ANSA

ANSACheck

Al Museo di Singen passerella per creazioni firmate Giugiaro - RIPRODUZIONE RISERVATA

Al Museo di Singen passerella per creazioni firmate Giugiaro - RIPRODUZIONE RISERVATA
Al Museo di Singen passerella per creazioni firmate Giugiaro - RIPRODUZIONE RISERVATA

Alcune fra le più iconiche creazioni firmate Giorgetto e Fabrizio Giugiaro sono protagoniste in Germania al Museum Art & Cars di Singen nella mostra temporanea dedicata ai due celebri designer italiani, sottotitolata "masterpieces of style". Dalla Corvair Chevrolet Testudo del 1963 alle ultime proposte Gfg Style, passando per la concept car dell'Alfa Romeo Brera del 2002, il Mac ripercorre alcuni momenti fondamentali della carriera di due artisti che in sessant'anni di attività con le loro intuizioni hanno emozionato centinaia di milioni di appassionati di auto nel mondo.
   

In passerella ci sono, tra gli altri prototipi, anche quello della De Tomaso Mangusta del 1966 e della Bmw Nazca M12 del 1991. Un capitolo particolare è dedicato alle realizzazioni a marchio Gfg Style, da cui più recentemente sono nate Kangaroo, Desert Raid, Dora e Sibylla. Non solo auto, però. Sotto i riflettori anche alcuni fra i più famosi oggetti di design industriale disegnati da padre e figlio, come la macchina da cucire Logica 591 prodotta dalla Necchi, la poltrona Elica di Cinova, l'orologio Sony Wena 3, la credenza Phybra realizzata da Laura Meroni, la scrivania Spyder. Con essi, anche il plastico del ponte per la Città di Garessio, luogo di nascita di Giorgetto Giugiaro, e l'esempio di stazione di ricarica elettrica, presentato per la società A2A.
    La mostra, "vuole rendere omaggio a due artisti che non smettono di sfidare le convenzioni e di stupire il pubblico - sottolinea il curatore, Emmanuel Bacquet -. Sebbene i moderni metodi di produzione e l'industrializzazione, sorti dopo la Seconda guerra mondiale, abbiano messo fine alla stagione dei singoli designer, c'è qualcuno che è riuscito a imporre il proprio nome in modo discreto ma sempre più solido e duraturo: Giugiaro".
    Dalla sede di Moncalieri della Gfg Style, società di consulenza che oggi continua a vedere i Giugiaro protagonisti nello stile dell'auto, si aggiunge: "una selezione di prodotti e vetture iconiche, disegnati negli ultimi sessant'anni da due tra i più importanti designer italiani: un rapporto proficuo che ha unito padre e figlio, una bottega d'arte che si è trasformata in azienda familiare e poi in società e ha portato alla nascita di uno dei marchi più riconosciuti al mondo". 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza