Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Jorge Lorenzo visita la Lamborghini e ritira una Urus S

Jorge Lorenzo visita la Lamborghini e ritira una Urus S

Pilota spagnolo ha preso parte all'esperienza La Prima

ROMA, 21 aprile 2023, 11:57

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Jorge Lorenzo, vincitore di 47 gare di MotoGP e quinto pilota di maggior successo di tutti i tempi, ha preso parte all'esperienza "La Prima", riservata ai clienti Lamborghini, in occasione del ritiro della sua nuova Urus S a Sant'Agata Bolognese.
    "Lamborghini è uno dei marchi più iconici del settore automobilistico, in particolare di quello italiano", ha dichiarato Lorenzo. "Rappresenta l'auto sportiva più estrema che si possa immaginare. Personalmente desideravo un'auto supersportiva, ma che fosse al contempo discreta e credo che la Urus abbia tutto ciò che stavo cercando. Il suo motore è estremamente potente e le prestazioni sono incredibili. Ma la Urus offre anche comfort e sicurezza. Tutto in uno, no? È davvero un'auto multifunzionale".
    Grazie al programma La Prima, i clienti hanno l'opportunità di ritirare la loro nuova Lamborghini direttamente in fabbrica.
    La visita può essere personalizzata in base ai desideri del cliente e prevede anche un VIP tour guidato alla scoperta degli impianti di produzione. Nella visita di Lorenzo era inclusa anche una full immersion nello stabilimento di produzione della fibra di carbonio di Lamborghini, struttura di altissimo livello e recentemente ampliata, un tour della linea di produzione della Urus e della supersportiva Revuelto, presentata di recente dall'azienda, nonché del Museo Lamborghini, da poco rinnovato.
    "È stata una grandissima emozione - ha affermato Lorenzo -. È un posto incredibile, quasi mistico, che trasmette un senso di tranquillità. E infine la presentazione dell'auto... È bellissima, naturalmente, come tutte le Lamborghini, ma per me ha rappresentato un momento ancor più speciale perché questa è la mia prima Urus".
    La Urus S è l'ultima arrivata di casa Lamborghini ed è alimentata dal pluripremiato V8 biturbo da 4,0 litri e 666 CV e vanta un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi. La S è dotata di un sistema di scarico perfezionato per rende la sua firma sonora ancora più inconfondibile e decisa. Il carattere dell'auto diventa progressivamente più sportivo a seconda della modalità di guida selezionata. Queste includono Strada, Sport, Corsa ed Ego, che consentono al guidatore di personalizzare le impostazioni. Il sistema acquisisce dati dalla trasmissione, dal cambio, dal differenziale posteriore, dalle sospensioni, dallo sterzo e dal sistema antirollio attivo a 48 volt per modificare la personalità della vettura. La potenza viene trasmessa a tutte le quattro ruote grazie a un sistema di trazione integrale variabile che integra un differenziale centrale attivo e un differenziale posteriore, che conferisce alla Urus S il controllo dinamico della trazione sull'asse posteriore per una guidabilità fenomenale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza