Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Intestavano auto a prestanome senza pagare tasse, denunciati

Intestavano auto a prestanome senza pagare tasse, denunciati

Quindici indagati tra cui la titolare di un'agenzia auto

VARESE, 10 marzo 2023, 08:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Quindici persone sono indagate in concorso dalla Guardia di Finanza, a vario titolo, per truffa aggravata, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e favoreggiamento personale nel fenomeno del "trapasso di auto", 370 in totale in provincia di Varese, tramite modalità agevolate che non prevedono pagamenti di tasse ed imposte. Una ipotetica frode da 240mila euro. Il presunto gruppo di interessi smantellato dalle Fiamme gialle, formato per lo più da uomini di origine romena, a quanto emerso sarebbe stato dedito all'attività di compravendita di autoveicoli mediante l'intestazione fasulla a prestanome assegnatari di partita iva per il commercio di autoveicoli, che gli consentiva le agevolazioni fiscali previste, come il mancato versamento dell'Imposta Provinciale di Trascrizione per il trasferimento di proprietà delle auto, dato che i veicoli erano teoricamente destinati alla vendita e quindi non utilizzati, i pedaggi autostradali e le multe. Questo perché la titolare di un'agenzia di pratiche auto, anche lei denunciata, avrebbe registrato plurimi acquisti e passaggi di proprietà ai prestanome, garantendo l'anonimato ai reali possessori.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza