Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Autofficina senza autorizzazione, multa e sequestro

Autofficina senza autorizzazione, multa e sequestro

A Porto Recanati, Cc e Gdf denunciano titolare

PORTO RECANATI, 07 marzo 2023, 10:56

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Durante controlli eseguiti in un'attività di commercio di auto usate a Porto Recanati (Macerata), i militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Porto Recanati, della Stazione Carabinieri di Porto Potenza Picena e della Stazione Carabinieri Forestali di Recanati, hanno scoperto e sequestrato un'autofficina sprovvista di qualsivoglia autorizzazione. Nei confronti del titolare della stessa è stata contestata una sanzione amministrativa che ammonta nel massimo a oltre 15mila euro. Sequestrata anche tutta l'attrezzatura meccanica.
    Nei locali in uso all'officina, sono stati rinvenuti anche materiali di scarto pericolosi e speciali quali batterie fuori uso, dischi, pastiglie, pneumatici e oli esausti, senza alcun idoneo titolo autorizzativo per gestire o smaltire regolarmente i rifiuti: per questo, il titolare della ditta è stato denunciato per il reato di gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. Durante i controlli è stata rilevata anche la presenza di un dipendente "in nero": non era regolarmente assunto dal datore di lavoro e ignoto agli enti previdenziali.
    Gli investigatori hanno trovato nell'officina anche 115 confezioni imballate di medicinali ad azione analgesica: il titolare dell'esercizio ha riferito di averli rinvenuti dentro un veicolo durante le fasi di riparazione. I farmaci sono stati sottoposti a sequestro probatorio per il reato di ricettazione, al momento ascritto a carico di ignoti. Durante le operazioni di servizio, rinvenute tre targhe di veicoli per le quali non è stato riscontrato l'avvio della procedura di radiazione dal Pubblico Registro Automobilistico; circostanze che hanno fatto scattare la contestazione di un ulteriore illecito amministrativo per cui è prevista la sanzione fino ad un massimo di 5mila mila euro per ciascun automezzo.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza