Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Auto: Conftrasporto, pronti a firmare petizione contro 2035

Auto: Conftrasporto, pronti a firmare petizione contro 2035

Contro la messa al bando dei motori diesel e benzina

ROMA, 24 febbraio 2023, 14:32

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Pronti a firmare la petizione contro la messa al bando dei motori diesel e benzina entro il 2035". A dirlo è il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè, che in una nota dichiara il proprio appoggio "a qualsiasi iniziativa venga intrapresa contro lo stop ai motori termici deciso dall'Ue, iniziando da quella programmata per il fine settimana in diverse piazze del Lazio e della Lombardia".
    "Il divieto europeo di produzione di auto benzina e diesel dal 2035 è una scelta masochistica per tutta l'Europa - afferma Uggè - Inviteremo tutti i nostri associati a sottoscrivere perché il tema della transizione ecologica sia affrontato tenendo conto sia del principio della neutralità tecnologica che dell'attività economica di molte imprese, dalla produzione ai trasporti".
    "Non accetteremo passivamente questo atto ideologico, di nessun concreto risultato a favore dell'ambiente - prosegue Uggè - Se si vuole definitamente affossare l'economia nazionale e mettere in difficoltà la povera gente, questa è la strada maestra".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza