Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Argentina: intesa con Brasile per 'Guaranì' Iveco a esercito

Argentina: intesa con Brasile per 'Guaranì' Iveco a esercito

Firmata ieri una lettera di intenti

BUENOS AIRES, 24 gennaio 2023, 09:32

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 Nell'ambito di una riunione bilaterale Argentina-Brasile tenutasi a Buenos Aires, il ministro della Difesa argentino Jorge Taiana e quello degli Esteri brasiliano, Mauro Vieira, hanno firmato ieri una lettera di intenti riguardante il negoziato con Iveco Defence per l'acquisizione da parte dell'esercito argentino, di 156 veicoli Guaraní 6x6. Via Twitter Taiana ha pubblicato due foto della firma della lettera d'intenti riguardante il negoziato del veicolo da combattimento blindato italiano, in presenza dei presidenti di Argentina e Brasile, Alberto Fernández e Luiz Inacio Lula da Silva. La produzione del Guaraní 6x6, sottolinea l'agenzia di stampa argentina Telam, "comprende parti fabbricate nella Repubblica argentina, più precisamente nello stabilimento Iveco nella provincia di Córdoba". Oltre all'acquisizione dei veicoli blindati, si precisa infine, "la lettera di intenti prevedeva il trasferimento di tecnologia, che mira ad aumentare progressivamente la produzione di parti in Argentina e garantire il supporto logistico e l'addestramento agli equipaggi e al personale tecnico dell'esercito argentino". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza