Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Bologna nasce Tph2 per trasporto pubblico a idrogeno

A Bologna nasce Tph2 per trasporto pubblico a idrogeno

Costituita nuova società, 127 bus e 90 milioni dal Pnrr

BOLOGNA, 23 gennaio 2023, 16:38

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nasce a Bologna TPH2, una nuova società per lo sviluppo del trasporto pubblico alimentato a idrogeno. Ad annunciarne la costituzione in una nota congiunta sono Tper, l'azienda di trasporto pubblico locale che serve Bologna e Ferrara, e Hgenaration Srl, con l'obiettivo di aggiungere un tassello importante verso la decarbonizzazione negli spostamenti dei cittadini, visto che Bologna è tra le 100 città europee impegnate a ottenere la neutralità climatica già entro il 2030.
    Il progetto-idrogeno nel capoluogo emiliano prevede l'acquisto di 127 autobus ad idrogeno entro giugno 2026, dei quali i primi 34 entro fine 2024, e la realizzazione delle relative infrastrutture di supporto, per un investimento di oltre 90 milioni di euro grazie ai fondi del Pnrr ottenuti dal Comune. "Una pianificazione equilibrata di rinnovo della flotta pubblica prevede che i bus a idrogeno copriranno circa il 12% del totale del parco veicolare Tper - spiega la nota - e rappresenteranno un contributo sinergico, complementare e assolutamente non in conflitto con le altre modalità di trazione ad emissioni zero che sono già presenti e in progetto". Il mix di tecnologie prevede "di arrivare ad avere servizi elettrici - a batteria, filoviari e tramviari per tutto il trasporto pubblico locale in area urbana e nella prima cintura metropolitana", sottolinea l'azienda. Invece, grazie alla loro autonomia sulle medie-lunghe percorrenze e alla flessibilità i mezzi a idrogeno "possono coprire anche servizi su percorsi suburbani ed extraurbani". Per Tper si tratta di "un piano di introduzione e sviluppo della innovativa tecnologia H2, che ora comincia a fare passi concreti e che proseguirà con la dovuta attenzione alla sostenibilità economica e ambientale".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza