Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Compravendita gasolio agevolato, gdf sequestra beni per 57 mln

Compravendita gasolio agevolato, gdf sequestra beni per 57 mln

Società all'ingrosso agiva tra Taranto e Salerno

BARI, 05 gennaio 2023, 12:40

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La guardia di finanza di Taranto ha eseguito sequestri di beni , disponibilità finanziarie e quote societarie per 57 milioni di euro in relazione ad una attività illecita di compravendita all'ingrosso di circa 60 milioni di litri di gasolio agricolo agevolato che veniva rivenduto a soggetti che lo utilizzavano per usi diversi da quelli oggetto dell'agevolazione. Tre persone sono indagate. Il decreto di sequestro, emesso dal Tribunale di Taranto su richiesta della Procura jonica, è stato eseguito dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Taranto. Si tratta del sequestro "diretto" e "per equivalente" di beni mobili e immobili, quote sociali e disponibilità finanziarie in relazione a diverse ipotesi di reato di natura tributaria. Le indagini - condotte inizialmente anche dalla procura di Salerno - hanno riguardato l'attività di un gruppo criminale con base operativa a Taranto e ramificazioni nella provincia di Salerno, che agiva attraverso una società a responsabilità limitata di commercio all'ingrosso di prodotti petroliferi. I reati si riferiscono agli anni 2016 e 2017.
    Le investigazioni hanno anche accertato che la maggior parte delle operazioni di compravendita - per un ammontare complessivo di circa 31 milioni di euro - sarebbero state regolate in contanti al fine di non consentire la tracciabilità dei flussi di gasolio e l'identificazione degli acquirenti.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza