Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Provincia Belluno, 300 km di strade tornano all'Anas

Provincia Belluno, 300 km di strade tornano all'Anas

Accordo con Regione per la gestione della viabilità 'di rientro'

BELLUNO, 03 gennaio 2023, 19:32

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Tornano all'Anas circa 300 chilometri di viabilità della provincia di Belluno, finora classificate come strade provinciali o regionali. Lo prevede l'accordo con Regione e Anas per la gestione della viabilità cosiddetta "di rientro", il cui schema è stato approvato a fine anno, per la gestione unitaria della rete stradale, compresa quella oggetto di riclassificazione. "Finalmente vediamo la soluzione di un problema che ha tenuto ingessato il bilancio provinciale negli ultimi tre anni", commenta il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin. Le strade da riclassificare interessano alcuni tratti della 48 delle Dolomiti e della 48 bis; la 203 Agordina, compresa la variante di Agordo; una cinquantina di chilometri della SP251 della Val di Zoldo, nel tratto da Longarone all'innesto con la 203; il Passo San Pellegrino; un tratto della 347 e alcuni tratti della Feltrina; pezzi extraurbani della SP1 della Sinistra Piave, la variante Lentiai-Bardies e la variante del Col Cavalier. Lo schema di convenzione è il primo tassello della cosiddetta "riclassificazione delle strade" e interviene a normare la gestione della viabilità, che da regionale e provinciale torna sotto la proprietà di Anas. Di fatto, Anas trasferirà alla Regione e alla Provincia di Belluno le risorse individuate come necessarie alla manutenzione e al finanziamento delle opere. Una volta assicurata la copertura finanziaria, gli interventi saranno realizzati da Regione e Provincia attraverso Veneto Strade.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza