Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Morto Ciccio Liberto, l'artista delle scarpe per piloti della F1

Morto Ciccio Liberto, l'artista delle scarpe per piloti della F1

Dalla sua bottega di Cefalù calzature per campioni come Lauda

PALERMO, 03 gennaio 2023, 09:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Era conosciuto come l'artista delle scarpe per piloti da Formula 1. Due anni fa aveva però chiuso la sua bottega sul lungomare di Cefalù, diventata un punto di storia e di memoria delle glorie automobilistiche, e ora Francesco Liberto, che tutti chiamavano Ciccio, è morto all'età di 87 anni. Ciccio Liberto ha iniziato le sue esclusive realizzazioni di calzature da pilota alla fine degli anni '60, ispirato dalle idee espresse da alcuni piloti della Targa Florio. Da allora la fama e la bravura dell'artigiano cefaludese hanno fatto il giro del pianeta e tanti assi del volante hanno voluto che fosse lui a realizzare le loro calzature da gara uniche e su misura.
    Se ne va con lui un personaggio amato e apprezzato per avere inventato calzature speciali per i piloti più prestigiosi, da Clay Regazzoni a Niki Lauda. Proprio Lauda calzava le "racing shoes" di Ciccio di Cefalù quando per la Ferrari saliva sul podio più alto. Dalla sua bottega sono uscite anche le calzature per Andretti, Giunti, Elford, Siffert, Nino Vaccarella, Ickx, Larousse, De Adamich, Vettel, Munari, Tognana, Pregliasco, Andruet e tanti altri. Con molti di loro è nato un rapporto di amicizia durato nel tempo. Fino a un paio di anni fa a Ciccio continuavano ad arrivare ordini ma anche manifestazioni di affetto e di stima. Una delle ultime richieste è stata quella della moglie di un alto dirigente della Porsche, per la quale ha riproposto un modello di scarpe con l'immagine di donna Franca Florio sulla tomaia. E proprio la casa automobilistica tedesca dedicò un video al calzolaio siciliano che veniva ringraziato e definito "leggenda vivente". 

 "Ciccio Liberto è stata una figura originale nel mondo dell'automobilismo sportivo - il ricordo del presidente dell'Automobile Club D'Italia Angelo Sticchi Damiani - e la sua storia è parte di quella della Targa Florio, la corsa più longeva e famosa che ha acceso sportivamente milioni di sportivi in tutto il mondo. Personalmente ho avuto modo di approfondirne la sua conoscenza in vari incontri sempre in occasione della corsa siciliana. Ne ho apprezzato le doti umane e la prorompente passione da cui sono nate le opere che costituiscono un vanto esclusivo per quanti ne sono possessori e le hanno indossate in gara. Con la scomparsa di Ciccio si chiude una pagina di storia fatta di talento, passione e determinazione, che una personalità schietta e con una volontà pronunciata ha saputo collegare sapientemente alle corse automobilistiche. Un altro di quei di quei talenti italiani che hanno reso importante l'Italia nel mondo". Nino Vaccarella, Niki Lauda, Clay Regazzoni, Vic Elford, Arturo Merzario, Ignazio Giunti, Sandro Munari, Emanuele Pirro, Tonino Tognana, Mauro Pregliasco, sono solo alcuni dei grandi piloti che hanno indossato le famose scarpe "Ciccio Cefalù".  

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza