Auto: -20,7% acquisti clienti privati con partita Iva

Crossover diesel preferito,quelle alla spina quadruplicano quota

Redazione ANSA TORINO

Nel 2020 i clienti privati con partita Iva hanno acquistato 165.174 vetture, il 20,7% in meno del 2019, che già scontava un calo del 4,4% sull'anno precedente. I dati elaborati dal Centro Studi e Statiche Unrae con l'Istat, indicano per il segmento statistico dei privati possessori di partita Iva una caduta meno drastica rispetto al totale del mercato, che nel 2020 ha perso il 27,7% rispetto all'anno precedente (la quota di mercato delle partite Iva sul totale clienti privati scende di qualche decimo al 18,6%).
    Le preferenze sono andate sempre ai crossover con motore diesel, anche se in calo, mentre i modelli elettrici "alla spina" hanno fatto un balzo considerevole aumentando di quattro volte la loro quota. Lo sviluppo di queste motorizzazioni, anche nel caso dei privati con partita Iva, rimane comunque frenato nel suo potenziale dall'assenza di infrastrutture di ricarica in prossimità di abitazioni e luoghi di lavoro. Le Imprese individuali, con una quota del 51,9% in calo di 1,4 punti rispetto al 2019, mantengono la maggioranza fra le varie categorie, mentre sono in ascesa i professionisti, saliti di 1,6 punti al 24,9%. Più o meno stabili gli agenti di commercio (13,5%) e gli agricoltori (9,7%).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie