Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Egitto: Bbc, la polizia adesca i gay nelle chat per arrestarli

Egitto: Bbc, la polizia adesca i gay nelle chat per arrestarli

Agenti si camuffano per un finto incontro con persone Lgbt

IL CAIRO, 31 gennaio 2023, 17:03

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Bbc sostiene di aver raccolto "prove" di come, nel musulmano Egitto dove l'omosessualità è fortemente stigmatizzata, la polizia dia "la caccia a persone della comunità Lgbt" adescandole sulle piattaforme sociali.
    Nel Paese non esiste una legge esplicita contro l'omosessualità ma l'inchiesta dell'emittente britannica ha confermato la nota circostanza che il reato di "dissolutezza" viene utilizzato per criminalizzare la comunità Lesbica, Gay, Bisessuale e Transgender (Lgbt). Il sito della Bbc sostiene però soprattutto che "trascrizioni allegate a verbali di arresto della polizia mostrano come gli agenti si camuffino online per cercare - e in alcuni casi presumibilmente fabbricare - prove contro persone Lgbt che cercano appuntamenti online".
    In una conversazione scritta con un uomo che utilizza la piattaforma per appuntamenti "WhosHere" e che poi è stato arrestato, un agente sotto copertura ad esempio "sembra spingere l'utente dell'app a incontrarsi di persona". "Polizia: Hai mai dormito con uomini prima? - Utente dell'app: Sì - Polizia: Che ne dici di incontrarci? - Utente dell'app: ma vivo con mamma e papà - Polizia: Dai caro, non essere timido, possiamo vederci in pubblico e poi andare a casa mia", trascrive la Bbc segnalando che esistono "altri esempi che sono troppo espliciti per essere pubblicati".
    Solo l'utilizzo delle app, indipendentemente dalla sessualità, in Egitto può essere motivo di arresto basato sull'incitamento alla dissolutezza o alle leggi sulla moralità pubblica, ricorda il sito.
    Ad essere presi di mira non sono solo gli egiziani: un rapporto sull'identificazione di uno straniero sulla popolare app di incontri gay "Grindr" riferisce che un informatore lo ha coinvolto in conversazione e l'uomo "ha ammesso la propria perversione, la disponibilità a dedicarsi alla dissolutezza gratuitamente e ha inviato foto di se stesso e del suo corpo".
    Lo straniero ha riferito alla Bbc di essere stato poi arrestato, accusato di "dissolutezza" ed rimpatriato.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza