Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'Box 202', in mostra foto sul rapporto tra umani e cavalli

'Box 202', in mostra foto sul rapporto tra umani e cavalli

A Palazzo d'Accursio un progetto dell'ippodromo Arcoveggio

BOLOGNA, 18 febbraio 2023, 19:32

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 La Sala d'Ercole di Palazzo d'Accursio, a Bologna, ospita da oggi a venerdì 10 marzo sessantacinque immagini firmate da Andrea Bernabini che compongono la mostra fotografica 'Box 202'. Il progetto, commissionato da HippoGroup Cesenate-Ippodromo Arcoveggio di Bologna al noto artista visivo, racconta il particolare rapporto emotivo che si crea tra cavallo ed esseri umani all'interno delle scuderie degli ippodromi. In questa narrazione sono protagonisti la vita delle scuderie ed i suoi sentimenti, la parte più intima ed umana dell'ippica, mostrando sotto una nuova visione la quotidianità in un ippodromo. La carezza tra l'uomo e il cavallo è espressione di un rapporto dalla durata millenaria, è il segno che rappresenta anche il mondo agricolo e rurale da cui provengono i puledri che, arrivati all'età adeguata, debuttano e si esprimono sulle piste degli ippodromi.
    Una gigantografia con testa di cavallo, collocata all'ingresso del percorso espositivo, darà vita ad un dialogo silenzioso ma di grande effetto scenico con la statua dell'Ercole opera di Alfonso Lombardi. La mostra, a ingresso libero (chiusa lunedì), ha il patrocinio del Comune di Bologna.
    Novant'anni dell'Ippodromo Arcoveggio sono un traguardo di assoluto rilievo per il mondo dell'ippica italiana che ha, nell'impianto bolognese, uno dei suoi teatri più importanti. La città ancora oggi, grazie al complesso nato per ospitare le corse al trotto, può vantare tra via di Corticella e via dell'Arcoveggio un parco alberato, aperto a tutta la cittadinanza nel cuore del Quartiere Navile.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza