Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sean Penn, 'l'AI al cinema è un'oscenità umana'

Sean Penn, 'l'AI al cinema è un'oscenità umana'

Attore in Black Flies, i produttori un'associazione di banchieri

CANNES, 19 maggio 2023, 16:05

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

L'intelligenza artificiale al cinema è "un'oscenità umana": parola di Sean Penn, in concorso al Festival di Cannes con Black Flies diretto dal regista francese Jean-Stéphane Sauvaire, dramma straziante e doloroso sui paramedici di New York. Alla domanda sullo sciopero degli sceneggiatori, l'attore ha replicato: "L'industria si prende gioco di sceneggiatori e attori che sostengo pienamente. L'uso dell'intelligenza artificiale è qualcosa di molto importante da valutare e l'associazione dei produttori dovrebbe chiamarsi piuttosto associazione dei banchieri. Troppi di loro non lavorano come si dovrebbe".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza