Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

I 60 anni di Eva Kant con un fumetto dedicato

I 60 anni di Eva Kant con un fumetto dedicato

Diabolik con le sembianze dell'ad di Rinascente ruba nello store

ROMA, 16 maggio 2023, 18:24

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Diabolik ed Eva Kant hanno saputo che un tesoro si cela tra i resti romani su cui sorge la Rinascente di Via del Tritone e Roma. Così decidono di rubare le sembianze di un uomo e di una donna dello staff per impadronirsene, ma stavolta puntano ai manager. Nell'inedito i due ladri metteranno le maschere dell'ad di Rinascente Pierluigi Cocchini e della direttrice Annalisa Lancia. Del resto, "dopo aver festeggiato i 60 anni di Diabolik nel 2022 in Rinascente Piazza Duomo a Milano, non potevamo mancare i 60 anni di Eva: sarebbe stata gelosa e ce l'avrebbe senz'altro fatta pagare" afferma l'ad Cocchini. La storia è quella del fumetto intitolato Colpo all'Acquedotto. Sono trascorsi sei decenni da quando Angela e Luciana Giussani diedero vita all'inseparabile complice e compagna del Re del Terrore Diabolik, la biondissima Eva Kant.
    La bellissima criminale dagli occhi verdi, interpreta nei film dei Manetti Bros, da Miriam Leone, appare per la prima volta nel terzo episodio della saga. L'arresto di Diabolik ribalta tutte le convenzioni della letteratura fumettistica. Se fino ad allora il ruolo della compagna del protagonista era quello di mettersi nei guai per farsi salvare, alla prima apparizione è invece Eva a salvare Diabolik dalla ghigliottina. "Una donna come solo due donne potevano inventare" afferma Mario Gomboli, storico soggettista e oggi direttore della casa editrice Astorina, "diversa da tutte le eroine che l'avevano preceduta e da tutte quelle che tenteranno d'imitarne il fascino".
    Il drammatico passato di Eva, prima del suo incontro con Diabolik, è stato raccontato in un Grande Diabolik uscito nel 2003. Nel mese di maggio, a vent'anni di distanza dalla prima uscita, Astorina lo riporta in edicola con una nuova formula e una veste editoriale di pregio. L'episodio in edicola dall'1 giugno, La lama che uccide, sarà poi arricchito dalla presenza, in allegato, dell'albo inedito Colpo all'Acquedotto.
    L'Exhibition area di Rinascente ospiterà anche una selezione di opere d'arte firmate dal maestro Boris Dondè, che assieme al suo agente e ceo di Ganas Sa Matteo Spangaro ha dato vita a una collezione inedita di 24 pezzi unici.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza