Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pupo, pieno di debiti di gioco, decisi di farla finita

Pupo, pieno di debiti di gioco, decisi di farla finita

Il racconto del cantante a Domenica In

ROMA, 19 marzo 2023, 19:44

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Pupo si racconta a 'Domenica In' e ripercorre alcuni momenti della sua vita e carriera. In particolare le difficoltà legate alla dipendenza dal gioco d'azzardo, un vizio che - fa sapere - prese da suo padre. Quindi la ricostruzione di uno dei momenti peggiori, di ritorno dal Casinò di Venezia, quando era pieno di debiti.
    "Avevo una Jaguar, perchè essendo disperato, dovevo dimostrare di essere ricco ma non me lo potevo permettere... era fumo negli occhi - ha raccontato il cantante -. Era sabato notte, quasi domenica mattina, scesi dalla macchina per farla finita, in quel pezzo di autostrada era tutto molto stretto, passò un tir, che provocò un tale spostamento d'aria che anche la mia auto si spostò ed io fui spostato dall'aria che mi svegliò dall'oblio in cui ero caduto e pensai 'Che sto facendo?'..."
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza