Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Barbara De Rossi, ci hanno provato con me in carriera, detto no

Barbara De Rossi, ci hanno provato con me in carriera, detto no

"Di violenza non si parla mai troppo"

ROMA, 19 marzo 2023, 19:44

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Barbara De Rossi ospite oggi a 'Da noi… a ruota libera' confessa: "Sono nata in un periodo in cui il cinema era anche molto commerciale. Ci hanno provato con me nel corso della mia carriera, ma credo che tutto dipenda da quello che vogliamo. Nessuno mi ha mai puntato contro un fucile per lavorare, io ho semplicemente detto no, ho girato l'angolo e sono andata da un'altra parte. Capisco che ci siano donne che si trovano ad affrontare condizioni di forte disagio sul proprio posto di lavoro, ma nel mondo dello spettacolo c'è ampia possibilità di scelta".
    Francesca Fialdini, nel corso dell'intervista, chiede un parere alla De Rossi riguardo il tema della violenza sulle donne: "Ho condotto per anni su Rai3 "Amore criminale" e mi sono trovata davanti delle situazioni allucinanti. La donna subisce in generale da sempre, ma soprattutto subisce una mentalità sbagliata. In questi anni ho capito che è veramente difficile uscire da queste situazioni di violenza e che spesso la gente non capisce i maltrattamenti, ma anzi si mette a giudicare e la persona maltrattata non ce la fa a subire un giudizio. Per poter migliorare, ci sono dei passi precisi da fare che nessuno si sta prendendo la briga di fare".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza